Un drone controllerà che gli studenti non copino agli esami

 

Lotta dura ai copioni che durante gli esami danno una sbirciatina al compito del vicino o, peggio ancora, tirano fuori bigliettini o usano altri stratagemmi per compensare la mancanza di studio e farsi aiutare con mezzi non proprio leciti (ma alzi la mano chi non lo ha mai fatto… Poche le mani in alto, vero?). Gli studenti italiani impegnati da domani nella Maturità possono dormire sonni tranquilli, perché la lotta ai copioni con droni in volo sulle strutture che ospitano gli esami riguarderà solo gli studenti cinesi.

esami
Esame di Maturità in Cina

Le autorità cinesi vogliono combattere il brutto vizio di copiare agli esami: le autorità della città di Luoyang, nella provincia centrale dell’Henan, infatti, hanno acquistato un drone a sei eliche per decine di migliaia di euro per poterlo usare durante gli esami. Il drone sorvolerà le strutture dove si svolge l’equivalente cinese della nostra Maturità, per poter cogliere sul fatto gli studenti imbroglioni.

Il drone può infatti scoprire movimenti sospetti degli studenti e di quelli che li accompagnano a fare l’esame. Saranno 9,43 milioni i studenti che in Cina affronteranno il gaokao (questo il nome dell’esame, i cui risultati determinano quale università potranno frequentare).

Attenti studenti italiani, non vorremmo mai che il governo italiano possa copiare i cinesi!

Fonte foto: Flickr

di Redazione