Un tè nel deserto: i deserti più spettacolari da visitare

 

Siete persone avventurose e alla ricerca di posti inusuali da visitare? Bramate vacanze fuori dal comune e guardando la cartina siete indecisi sul da farsi? Il consiglio che posso darvi è di aprire la mente e la vostra voglia di viaggiare, interpretando quello che tutti considerano un posto inospitale una destinazione unica e indimenticabile: un deserto!

Vacanze nel deserto
i deserti più belli del mondo

Forse sì! L’aggettivo “caldo” si sposa bene con il concetto di deserto, ma chi ha detto che al deserto debba abbinarsi anche indissolubilmente morte, secchezza e vuoto assoluto di fascino? Ripensate all’idea generale perché un deserto è un ambiente ricco e in grado di offrire sensazioni decisamente uniche nel loro genere.

C’è addirittura chi si fa vivo sostenitore della cosiddetta “Desert Therapy“: Carla Pedrotti, ad esempio, sostiene il lungo viaggio sulla gobba di un cammello tra le dune del deserto, il giusto strumento per rigenerare corpo e mente. E in effetti i Tuareg, il popolo che meglio conosce e vive il deserto, affermano che Dio creò il deserto affinché gli uomini possano conoscere la loro anima

Quali deserti visitare? Quali sono i deserti più affascinanti e gettonati del mondo?

1- Il deserto del Sahara

Vacanze nel deserto
Deserto del Sahara

Vicinissimo a noi è sicuramente quello che conosciamo meglio. In molti, partendo per l’Egitto hanno sperimentato, ad esempio, escursioni a dorso di cammelli nello stupendo tratto del Deserto Bianco, oppure, passando dalla Tunisia, hanno ammirato la bellezza delle dune di Tozeur e Douz.

2- Il Sahara dal Marocco

Mai pensereste di parlare dello stesso deserto, il Sahara è così immenso che in ogni paese è in grado di assumere caratteristiche uniche e speciali. In Marocco chi vuole visitare il deserto punta la piccola città di Ouarzazate nel sud passando per la Valle del Drah verso la pista di Zagora – Tafraout.

3- Il Wadi Rum in Giordania

Vacanze nel deserto
Il deserto del Wadi Rum

Secondo Lawrence, il deserto della Giordania è infinito, ma soprattutto divino. Nel deserto del Wadi Rum tra dune di sabbia e sole si nascondono le sorgenti di Jebel Khazali e anche la montagna detta “delle sette colonne della saggezza“.

4- Il Wahahibah Sand in Oman

Un paese stretto tra mare e deserto, è questo l’Oman, uno dei paesi degli Emirati Arabi che più attrae i turisti.
Al suo interno l’Oman nasconde il Wahahibah Sand un deserto dalle lunghissime dune.
Più a nord del Wahahibah Sand troverete il villaggio disabitato di Tanuf, passaggio obbligato verso l’oasi di Al Hamra.

5- Il deserto dei Gobi in Mongolia

Vacanze nel deserto
Il deserto dei Gobi

In Asia il deserto dei Gobi è un vero paradiso fatto di natura selvaggia. La Mongolia è l’ideale per chi adora un viaggio selvaggio e itinerante all’avventura. Se poi non vi attira la Mongolia, il Deserto dei Gobi è raggiungibile anche dalla Cina.

6- Il deserto del Kalahari

In molti pensano che in Africa l’unico deserto sia il Sahara, ma non è così. Il Kalahari è un’immensa area che tocca più paesi: Botswana, Sud Africa, Namibia e Angola.

In realtà in molti si chiedono se realmente si possa parlare di deserto: in realtà parliamo di un gigantesco deposito di sabbia, creato dall’erosione della superficie rocciosa avvenuta lungo 10 milioni di anni. Il deserto del Kalahari è molto diverso dal Sahara: non è formato solo da sabbia, ma si trovano anche arbusti, alberi e vari fiumi periodicamente secchi e a volte no.

7- Il deserto del Salar de Uyuni

Vacanze nel deserto
Il deserto del Salar de Uyuni

Un deserto è necessariamente di sabbia, a quanto sembra no: questo deserto è infatti un deserto di sale o meglio il più grande deserto di sale del pianeta e si trova in Bolivia. Il deserto si trova a ben 3650 mt di altezza. In genere si consiglia di visitare questo deserto accompagnati da una guida dato il pericolo degli Ojos de Salar, buche nelle croste di sale.

Verrete accompagnati sicuramente all’Isla del Pescado, una collina alta 102 metri e posizionata al centro del deserto. Il nome non è dovuto di certo alla possibilità di pescare, ma alla sua particolare forma.

 

 

di Agnese.C