10 cose che (forse) non sai su Bridget Jones

 

Articolo scritto da Sandra Martone.
Bridget Jones, la single più amata della letteratura e del cinema sta per tornare con una nuova, attesissima, disavventura. Uscirà nelle sale il prossimo 22 settembre Bridget Jones’s Baby il terzo capitolo della saga cinematografica che vede come protagonista l’anti eroina nata dalla penna di Helen Fielding. In questa nuova pellicola, dove ci sarà nuovamente Renée Zellweger ad interpretare la pasticciona Bridget, la protagonista avrà a che fare ancora con due uomini. Il primo è il già conosciutissimo Mark Darcy (Colin Firth) mentre la nuova fiamma di Bridget, l’americano Jack, avrà il volto di Patrick Dempsey l’indimenticabile Dott. Stranamore di Grey’s Anatomy. Oltre al consueto triangolo amoroso al centro delle disavventure di miss Jones ci sarà anche un mistero: chi dei due sexy pretendenti è il padre del bambino che Bridget aspetta?

In attesa di scoprirlo al cinema, vi lasciamo con 10 curiosità sulla saga cinematografica più girl power di sempre!

bridget-joness-baby-
Una scena del film

1- Renée Zellweger non è stata la prima e l’unica attrice a desiderare di interpretare quella che poi è diventata l’icona cinematografica per eccellenza delle donne imperfette. Prima che la scelta cadesse su di lei, infatti, molte altre attrici erano in lizza per il ruolo di Bridget. Tra i tanti nomi che hanno fatto un provino spiccano quelli di Kate Winslet, Helena Bonham-Carter e Tilda Swinton;

2- Non è un caso che Sharon McGuire sia stata scelta per dirigere ben due delle tre pellicole dedicate a Bridget Jones: Il Diario di Bridget Jones e Bridget Jones’s Baby. La cineasta, infatti , è una delle migliori amiche della scrittrice Helen Fielding che, tra l’altro, è la sceneggiatrice della nuova avventura tutta da (sor)ridere in arrivo al cinema;

Bridget-Jones
Bridget Jones

3- Che l’avvocato per i diritti civili Mark Darcy, nonché uomo dei sogni di Bridget e della maggior parte delle sue fan, sia stato interpretato da Colin Firth non è affatto casuale. Bridget Jones, infatti, nei romanzi è una gran fan dell’attore… Chi se non lui quindi avrebbe potuto interpretare il suo principe azzurro?;

4- Oltre al bel Colin Firth e al sexy Hugh Grant, un altro uomo avrebbe dovuto fare capolino nella vita di Bridget nel secondo capitolo cinematografico della sua epopea, Che Pasticcio Bridget Jones!. Di questa terza figura maschile non si sa molto se non che l’attore che avrebbe dovuto interpretarlo era George Clooney ma, purtroppo per Bridget e per noi, lui ha rifiutato;

5- La longilinea Renée Zellweger per entrare in maniera realistica nei panni “curvy” dell’eroina nata dalla penna di Helen Fielding, è dovuta ingrassare di parecchi chili nei primi due film in cui ha interpretato Bridget Jones. La sua dieta ipercalorica, come ha ammesso la stessa Zellweger, era a base di fagioli, toast, cheesecake e croissant;

Renee_Colin_Patrick
Renee con i due protagonisti maschili

6- Oltre ad sfogare le sue frustrazioni nel cibo Bridget è ossessionata dalla sua dipendenza da nicotina. Peccato però che nella realtà Renée Zellweger non sopporti il sapore e l’odore del tabacco: per questo tutte le sigarette che ha fumato durante le riprese erano a base di erbe;

7- Perfezionista come ogni diva di Hollywood che si rispetti, Renée Zellweger per immedesimarsi in Bridget ha davvero lavorato in una casa editrice, la Picador, con lo pseudonimo di Bridget Cavendish e, a detta dei suoi colleghi, era anche molto brava!

8- Ora Renée Zellweger è felicemente fidanzata con il musicista Doyle Bramhall II, ma nel 2000, mentre si preparava al ruolo di Bridget Jones, ha avuto una paparazzatissima breve ma intensa storia d’amore con Jim Carrey. La liaison è durata solo pochi mesi, eppure sembra che Renée fosse davvero affezionata all’istrionico attore tanto che, mentre lavorava alla Picador, teneva sulla scrivania una sua foto;

 

9- Hugh Grant, che nei primi due film su Bridget Jones ha interpretato il sornione sesso-dipendente Daniel Cleaver, non ha voluto essere nel cast di Bridget Jones’s Baby. Questa defezione non ha impedito, però, di inserire comunque il suo personaggio nel film per farci sapere, a 11 anni da Che Pasticcio Bridget Jones!, che fine ha fatto;

10- Anche la saga letteraria di Bridget Jones ha un terzo capitolo. Il titolo dell’ultimo libro che Helen Fielding ha dedicato al personaggio che l’ha resa famosa in tutto il mondo è Bridget Jones, Un Amore di Ragazzo. Il romanzo, in cui Bridget Jones ormai ha 50 anni, è vedova e madre di due figli, non ha nulla a che vedere con il terzo capitolo cinematografico delle sue (dis)avventure in cui Bridget ha ancora 43 anni, Mark Darcy è ancora vivo e affascinante e una “nuova vita” sta per scombussolare, ancora una volta, l’esistenza mai banale della protagonista.

di Redazione