10 cose che una donna in dolce attesa non deve assolutamente fare!

La gravidanza è una fase della vita in cui la mamma deve prendere le precauzioni necessarie fin dal primo e per tutti i nove mesi, soprattutto per evitare rischi e complicazioni che riguardano lo sviluppo e il benessere del bambino e della mamma stessa. Quindi vi starete chiedendo… “Quali soni i principali rischi durante la gravidanza?”. Ci sono alcune cose che sono più dannose di altre. Il medico ginecologo dovrebbe fornirvi un elenco delle cose da evitare, quelle che vanno fatte in modo moderato e quelle che si possono fare in tranquillità. Ovviamente non ci si deve privare di tutto, ma essere informate sui rischi vi farà vivere la dolce attesa in maniera serena. Allora vediamo quali sono questi “pericoli”:

  • Sauna e bagni caldi. Forse ti piaceva tantissimo fare la sauna, o rilassarti in un bagno caldo. In gravidanza bisogna farne a meno! Infatti, in questo periodo, la donna non dovrebbe stare in un ambiente con temperatura superiore ai 38,9° C, specialmente nel primo trimestre (1-3 mesi). Questo potrebbe alterare il sistema nervoso del feto. Dovresti evitare:
  1. Sauna e vasca idromassaggio;
  2. Bagni o docce con acqua molto calda;
  3. Esporsi al sole o uscire in giornate molto calde.

  • Agenti chimici. Evitare di esporsi a sostanze chimiche, come il piombo. Respirarle potrebbe causare: aborto, nascita prematura, basso peso alla nascita e ritardi nello sviluppo e/o nella crescita. Bisogna evitare anche le vernici, se si vuole dipingere la pancia fare attenzione al prodotto che si sceglie. Per ridurre le quantità di piombo nelle acque del rubinetto, per bere o cucinare, si consiglia di lasciare l’acqua a riposare per circa 30 secondi prima dell’uso.
  • Sesso, è da evitare? Dipende! La maggior parte delle donne hanno gravidanze “normali”, quindi possono continuare a fare l’amore con il proprio partner. In caso di gravidanze a rischio con i seguenti “sintomi”: minacce di aborto; sanguinamento uterinoperdita di liquido amnioticoplacenta previa… forse è meglio evitare, comunque consultare il medico!

  • Caffeina. Si dovrebbe ridurre o eliminare del tutto l’assunzione di caffeina. Il consumo di più di 150 mg di caffeina al giorno (circa una mezza tazza di caffè) aumenta i rischi durante la gravidanza.  Se si soffre di vomito, nausea e/o bruciore di stomaco, è necessario rimuoverlo completamente dalla dieta alimentare.
  • Alcol. Bere alcol durante la gravidanza può causare: aborto spontaneo, parto prematuro e una serie di gravi disturbi come disturbi dello spettro fetale alcolico (FASD). Nessuno sa qual è la quantità sicura di alcol, quindi meglio evitarlo del tutto.
  • Alcuni alimenti. Si dovrebbe evitare di mangiare cibi che hanno più probabilità di essere contaminati da batteri o metalli pesanti. Quali evitare?
  1. latte non pastorizzato o succhi di frutta.
  2. formaggi a pasta molle non pastorizzati come:  feta, formaggio di capra, brie…
  3. uova crude o alimenti contenenti uova crude.
  4. pesci crudi o poco cotti, come il sushi e frutti di mare.
  5. carne cruda.

  • Fumo. La mamma che fuma in gravidanza, passa nicotina e monossido di carbonio al bambino. Si dovrebbe anche stare lontano da persone che fumano. Quando il piccolo è nato non consentire a nessuno di fumare intorno a lui.
  • Ginnastica. “Esercizi di impatto” come: nuoto, trekking e yoga, sono un buon modo per sentirsi meglio e per prepararsi al parto. A meno che il medico non dica il contrario. Evitare, invece, di sollevare oggetti pesanti, gli sport di contatto, ecc…
  • Radiografie: Anche se è stato riscontrato che i raggi x non sono dannosi per una donna incinta, si consiglia di utilizzare questo strumento diagnostica solo se non ci sono alternative per gli esami da fare.
  • Toxoplasmosi. La toxoplasmosi è causata da: carne cruda o poco cotta, da acqua inquinata, da frutta o verdura contaminata, dalle lettiere dei gatti… questo non significa che non dovete mangiare o possedere un animale domestico, dovete solo prendere le adeguate precauzioni!

Ricordiamoci che siamo responsabili del benessere e dello sviluppo dei nostri bambini. Se notiamo qualcosa di diverso o di insolito nella gravidanza, non esitiamo a consultare il medico o il ginecologo. Una giusta soluzione può essere  partecipare a tutti gli appuntamenti di assistenza prenatale, accettare e seguire tutte le istruzioni del nostro ginecologo. Condividete pancine!

di Lisa