10 prodotti tossici che usiamo quotidianamente

Gli scienziati hanno dimostrato che i prodotti utilizzati quotidianamente nelle nostre case sono tra i più tossici in assoluto.
Dal momento che la salute e il benessere non sono semplicemente dieta ed esercizio fisico, ma anche limitare l’esposizione alle sostanze nocive, è giusto conoscere questi elementi e adottare misure preventive per limitare o eliminare del tutto il loro utilizzo.

1- Profumi

Uno studio della Environmental Protection Agency ha scoperto che le sostanze chimiche potenzialmente pericolose possono comunemente trovarsi nelle fragranze. Prodotti chimici tossici, come benzaldeide, canfora, acetato di etile, acetato di benzile, linalolo, acetone e cloruro di metilene possono, se inalate, provocare vertigini, nausea, sonnolenza, irritazione alla gola, agli occhi, alla pelle e ai polmoni, causare danni renali e mal di testa.

2- Materassi

Molti materassi hanno alti livelli di un composto potenzialmente nocivo chiamato PBDE. Un’esposizione eccessiva al PBDE può causare danni al cervello, alla tiroide e all’apparato riproduttivo, diminuzione e problemi di qualità dello sperma.
E questo è particolarmente preoccupante dato che spendiamo un terzo della nostra vita a letto.

3- Detersivi

Su questo credo che siamo tutte consapevoli del fatto che i prodotti per la pulizia della casa contengono diverse sostanze nocive al loro interno, ma è vero anche che ci sono poche alternative.
Tuttavia, i prodotti naturali come il bicarbonato di sodio, sapone in polvere o il limone e l’acqua calda spesso funzionano altrettanto bene senza dover coprire la vostra casa di sostanze chimiche tossiche.

4- Deodoranti per la casa

Avere deodoranti nella vostra casa non dovrebbe far male, ma è necessario assicurarsi che le stanze siano ben ventilate per evitare un aumento della concentrazione di sostanze chimiche tossiche, come eteri glicolici a base di etilene e paradiclorobenzene.

5- Contenitori di plastica

Molti contenitori di plastica sono fatti di sostanze chimiche come ftalati, che possono interferire con il sistema endocrino, riproduttivo e neurologico. La plastica inoltre si rompe e nel tempo può causare il rilascio di queste sostanze chimiche pericolose nel vostro cibo.
Passare a contenitori di vetro, ove possibile.

6- Cosmetici

È buona norma controllare sempre gli ingredienti dei prodotti cosmetici che utilizzate quotidianamente: preferite quelli minerali, biologici e privi di sostanze nocivi e profumi sintetici.

7- Ammorbidenti

Gli ammorbidenti funzionano rivestendo i vestiti con un sottile strato di sostanze chimiche potenzialmente tossiche, come sali di ammonio quaternario. Questi possono causare irritazioni cutanee, problemi respiratori e mal di testa.

8- Padelle antiaderenti

Alle alte temperature il politetrafluoroetilene, che rende il Teflon non appiccicoso, libera un gas tossico che è stato collegato a problemi riproduttivi e ad altri problemi di salute.
È sempre meglio optare per l’acciaio inossidabile o le padelle di ferro.

9- Tende della doccia

Gli ftalati sono a volte utilizzati per ammorbidire la plastica utilizzata per le tende da doccia. Queste sostanze possono provocare effetti nocivi sulle funzioni cerebrali dei bambini, come l’apprendimento e la memoria.

10- Insetticidi

Dovrebbero essere evitati sia dentro che fuori le vostre case. I ricercatori hanno dimostrato che gli insetticidi possono causare danni neurologici nei bambini.
Ove possibile combattere il problema insetti pulendo le briciole e chiudendo il cibo in contenitori ermetici.

di Eliana Avolio