Aids, 1 sieropositivo su 7 non sa di essere malato

Oggi è la Giornata Mondiale contro l’AIDS: ogni anno il primo dicembre si celebra il World AIDS Day, una giornata per sensibilizzare su una malattia che ancora uccide in tutto il mondo. E proprio in questo giorno tanto importante, l’Organizzazione Mondiale della Sanità lancia l’allarme: in Europa ci sono almeno 122mila persone sieropositive, 1 su 7, che non sanno di essere affette dal virus dell’HIV.

World AIDS Day

La stima è stata fatta dal Centro Europeo di Controllo delle Malattie (ECDC) e dall’OMS Europa e pubblicata proprio in occasione del WORLD AIDS DAY. Il rapporto si riferisce ai 31 paesi dell’Unione Europea e dell’Area Economica Allargata: nel 2015 ci sono stati 20mila nuovi casi certificati, ma molti scoprono di essere sieropositivi quando ormai l’infezione è in fase avanzata.

Il 42% delle nuove diagnosi è di uomini che hanno fatto sesso con uomini, mentre il 32% deriva da rapporti eterosessuali e il 4% da uso di siringhe infette. L’HIV rimane un problema grave in Europa.

Vytenis Andriukaitis, commissario alla Salute, spiega:

La stima che una persona su sette non sa di essere infetta è particolarmente preoccupante, perché queste persone non hanno accesso alle terapie salvavita e possono continuare a trasmettere il virus agli altri“.

di Redazione