Circoncidere o no il maschietto? Leggete qui!

Iniziamo spiegando cosa si intende per circoncisione. Si tratta di una procedura chirurgica basata sulla rimozione del prepuzio, ovvero della pelle che ricopre il glande del pene. Quando se ne parla molte mamme inorridiscono davanti alla questione, tante dicono che non lo farebbero mai. Ma si sono mai chieste il perché? Chi si oppone non sa nemmeno per quali ragioni lo fa, si dicono le tipiche frasi: “Dio ci rende perfetti”, “Ogni parte del corpo se c’è è perché ha una funzione”… e il prepuzio a quanto pare non fa eccezione.

Quindi, perché viene eseguita la procedura di circoncisione?

La circoncisione non è chirurgicamente necessaria, quando è fatta è per ragioni mediche, in particolare serve per il trattamento della fimosi (restringimento del prepuzio). Spesso è eseguita nei maschietti per motivi culturali o religiosi. Negli Stati Uniti il ​​95% delle circoncisioni viene eseguito prima delle dimissioni dall’ospedale (quando la madre ha autorizzato la procedura). Gli ebrei eseguono la pratica nel corso di una cerimonia, quando il neonato ha solo 8 giorni. Ma, fare o no la circoncisione? Le opinioni, tra i medici, restano divergenti, chi la consiglia e chi invece rigorosamente no. Vediamo…

Perché si consiglia la circoncisione? Alcuni ricerche sostengono che, tra i bambini non circoncisi, sono in aumento i rischi di alcune particolari condizioni, tra cui:

  • Infezioni del pene.
  • Infezioni del tratto urinario.
  • Fimosi.
  • Cancro del pene (molto raro)

Proprio per evitare queste spiacevoli condizioni alcuni medici raccomandano la circoncisione. La pratica è considerata una procedura sicura con rischi minimi. Nella maggior parte dei casi non ci sono complicazioni. Le più comuni potrebbero essere: bleeding, arrossamento, infezioni, lesioni del pene, rimozione incompleta del prepuzio.

Se faccio la circoncisione, devo fare esercizi al prepuzio del  bambino?

Molti pediatri raccomandano gli “esercizi” del prepuzio nel neonato, ogni giorno durante il bagnetto, per farlo dilatare progressivamente. Se lo si fa si raccomanda di non forzare la pelle, provocando dolore e sanguinamento nel bambino. Tanti medici oggi dicono che è una pratica inutile, è importante tenere pulita la zona, sempre con delicatezza e senza forzare.

In conclusione, la circoncisione è una questione molto complessa, ognuno ha opinioni e ragioni diverse  per realizzarla oppure no. Voi che cosa ne pensate? Avete agito questa pratica? Commentate!!!

di Lisa