Cambio di stagione, 5 consigli dai film per affrontare l’autunno

C'è posta per te - foto everydaylanguagelearner.com
C’è posta per te – foto everydaylanguagelearner.com

 

“Non ti fa impazzire New York in autunno? Mi fa venire voglia di comprarmi tutto l’occorrente per la scuola”

Joe Fox (Tom Hanks), C’è posta per te.

Come ogni momento di passaggio l’autunno racchiude in sé quella dualità che spaventa: sotto un mantello di strascichi d’estate si nasconde la stagione che ci traghetterà nell’inverno. L’accorciarsi delle giornate e la minore esposizione alla luce solare influiscono negativamente sul nostro stato di salute fisico e di umore, colpendo alcuni con una sottile malinconia.
Ho pensato di prendere qualche “vitamina” dal cinema e da questi 5 suggestivi film ambientati in autunno. Ecco 5 consigli per affrontare al meglio il delicato e romantico momento del cambio di stagione.

1. Fare attività fisica
Non ci sono scuse, anche se ci sentiamo stanchi è proprio adesso il momento per fare un’attività fisica: il movimento aiuta a migliorare la vitalità, ad esempio giocare a calcio, tirando in porta ispirati da frasi di grandi poeti come i ragazzi della Welton Academy ed il mitico professor Keating in L’attimo fuggente (1989).

L'attimo fuggente - foto examiner.com
L’attimo fuggente – foto examiner.com

2. Mantenere una vita sessuale attiva.
La fine dell’estate non è un buon motivo per impigrirsi tra le lenzuola, il sesso sviluppa endorfine che fanno godere il nostro cervello, tenendo lontane malinconie e depressioni. Per apprezzare i benefici (per il momento su schermo) si consiglia la scena dell’orgasmo di Meg Ryan in Harry ti presento Sally (1989): tutta un’endorfina.

Harry ti presento Sally - foto dreamlandapparel.com
Harry ti presento Sally – foto dreamlandapparel.com

3. Non colpevolizzarsi.
Proprio perché accusiamo la stanchezza del cambio di stagione diventiamo irritabili, ci rimproveriamo di non riuscire a fare tutto quello che vogliamo ed entriamo in un circolo vizioso di frustrazione. Non si deve cedere all’auto commiserazione ma accettare che per ingranare ci vorrà un po’, colpevolizzarsi senza motivo è un freno alla nostra realizzazione, ce lo insegna con commozione la storia di Will Hunting (1998).

Will Hunting - foto vptms.info
Will Hunting – foto vptms.info

4. Cioccolato, grazie!
Anti-stress naturale, dispensatore di endorfine e delizia per il palato, il cioccolato ha proprietà terapeutiche che diventano preziose in questa stagione di passaggio. Senza abusarne, facciamoci confortare ogni tanto da una buona tazza di cioccolato caldo, ripercorrendo l’atmosfera accogliente dell’autunno a New York di C’è posta per te (1998), come Meg Ryan e Tom Hanks nel Cafè Lalo di Manhattan.

C'è posta per te - foto alligatographeblogspot.com
C’è posta per te – foto alligatographeblogspot.com

5. Passeggiare all’aria aperta.
Per abituarsi all’accorciarsi delle giornate ed alla minore esposizione alla luce solare l’ideale è passeggiare all’aria aperta. Anche se il tempo non è dei migliori vale la pena sforzarsi un po’ e mettersi in movimento con salutari passeggiate, scarpe comode e portandosi un k-way per emergenza. Se poi troviamo la giornata perfetta ed un parco in pieno foliage (il cambio di colore delle foglie) sembrerà davvero di sentirsi in Autumn in New York (2000).

Autumn a New York - foto Movieplayer.it
Autumn a New York – foto Movieplayer.it

Per me l’autunno resta una stagione suggestiva, anche se difficile da affrontare dopo la calura estiva ha un fascino tutto suo che non può lasciare indifferenti.
E voi come vivete l’arrivo dell’autunno? Se avete consigli per affrontare al meglio il cambio di stagione dell’autunno fatemelo sapere nei commenti, magari ci andiamo a comprare i quaderni per la scuola e poi allunghiamo la lista.

di Ilaria Danesi