Idratazione del viso: creme vaginali per idratare la pelle

Da quando una “star” dello spettacolo italiano ha affermato in TV che per avere una pelle tonica e senza rughe non serve spendere molto ma basta utilizzare un’economica e buona crema vaginale, c’è stata la ressa per conoscere prima il nome di questa crema.
La cosa stupisce anche me, ma ti assicuro che è così.
Innanzitutto ti svelo il nome della star: Antonella Mosetti, che dopo l’esordio in “Non è la Rai” ha mostrato le sue doti di attrice e ballerina in qualche programma televisivo. Lei sostiene di usare una crema vaginale come antirughe e di trovarsi molto bene.
No, non è una barzelletta e nemmeno una bufala, ma la pura verità.
C’è infatti un prodotto studiato originariamente per favorire l’elasticità e la tonicità delle zone intime durante la gravidanza o in menopausa, che pare abbia un miracoloso effetto antiaging.

La crema è dell’Angelini e si chiama Perilei Pausa, è utilizzata per la perdita del tono e del trofismo del tessuto perineale.
In pratica serve per non far invecchiare le parti intime in età perimenopausale!
Contiene fitoestrogeni(isoflavoni di soia) Vitamine: A, B3, C, E collagene, acido ialuronico e fitocollagene. È quindi una crema purissima.
Per quanto concerne i pro e i contro, è da tener presente che la crema, essendo nata per altri scopi, non ha filtri solari, per cui occhio all’esposizione al sole dopo averla messa, in quanto la vitamina E e i fitormoni possono creare macchie scure sulla pelle.
Sui forum impazzano le domande e le informazioni che ragazze e donne incuriosite si scambiano a riguardo.
Una di queste ha scritto:
“L’ho acquistata anche io e devo dire che per le due volte che l’ho messa si vede. La pelle resta veramente a lungo più idratata e le piccole rughettine si sono attenuate. Vi saprò dire nei prossimi giorni. :)”

Un’altra:
“Personalmente la sto utilizzando come base e sopra metto un’altra crema che ho sempre usato con un minimo di fattore di protezione.”

Il parere di un esperto

Leonardo Celleno, dermatologo dell’Università Cattolica di Roma, ha rilasciato a tal proposito una dichiarazione all’agenzia di stampa Adnkronos: “Si tratta sicuramente di una moda, che però non ha particolari controindicazioni. Si tratta di un’ottima crema, perché contiene collagene, acido ialuronico, isoflavoni di soia. Sostanze, quindi, che vanno bene per la pelle femminile. In più ci sono le vitamine A, E, C”.
Ma precisa: “Per avere ottimi prodotti antirughe, però, non c’è bisogno di ricorrere a questa particolare crema, perché ne esistono molti, altrettanto validi, realizzati per il viso, che hanno una consistenza più adatta. La crema vaginale, infatti, è più appiccicosa”.

di Eliana Avolio