I monologhi della vagina

 

Parliamo di vagina.
… e chiudete la bocca che vi entrano le mosche!
Ragazze, suvvia, siate un briciolino emancipate!
“Vagina” non è mica una brutta parola, che bisogna arrossire quando la si pronuncia o fare il segno della croce facendo i gargarismi con l’acqua benedetta, per dindirindina!

… e che siete? Infanti alle prime armi, che ridacchiano se dicono “tette”!?
Che il buon Dio non voglia!

Rivendichiamo, orgogliose, il sacrosanto diritto di esistere del sostantivo, ancor prima che la vagina stessa.
Dopotutto, bene o male, chiunque di noi ci ha a che fare…
… ovvero, non so se siete ancora fermi alla cicogna, al cavolo e compagnia rampante, ma… vi dico un segreto… in tutti i sensi, i nostri natali, partono esattamente da lì!

Veniamo concepiti prima e sfagiolati poi…
Ma se siete ancora fermi al rimanere incinte con un bacio, perché lo avete letto sul “Cara Kitty” del Cioè, la situazione si fa grama…

...quante cose abbiamo imparato dal "Cioè"...
… quante cose abbiamo imparato dal “Cioè”…

Insomma, la Vagina è una signorina bistrattata; non so per quale motivo la società l’ha relegata a un argomento tabù, con tutti i veli pietosi del caso, ma così è.

Ricordo che quando lessi “I monologhi della vagina”, tratto dalla piece teatrale dell’immensa Eva Ensler, la gente mi guardava con lo stesso misto di curiosità e biasimo con il quale ci si approccia ai vari Siffredi e Trentalance…

Invece io straconsiglio quel libricino, spassoso ironico e intelligentissimo.
Purtroppo, per quanto ci si dilunghi sul discorso femminista, del quale proprio noi donne dovremmo preoccuparci, e che proprio noi donzelle schifiamo, certe cose sono ancora ottocentesche, nella forma e nella sostanza.

E questo è un peccato, perché sono molteplici i poteri e le inflessioni positive che la Vagina può dare al nostro corpo e alla nostra vita…

1- Pavimento pelvico…

Non lo dovete passare con la lucidatrice quel pavimento lì, semplicemente dovete valutare che sia bello elastico e che la sua muscolatura funzioni alla grandissima. Perché? Motivo principale, perché così riducete all’osso il rischio di “perdite” di pipì selvagge! E se avete sempre saputo che ciò interessava solo le partorienti o le ultra sessantenni, sapevatelo che vi sbagliate di grossissimo!

2- Esercizi di Krugel…

...ma come si trovano le soluzioni agli esercizi di Krugel?!
… ma come si trovano le soluzioni agli esercizi di Krugel?!

Non è un teorema matematico, ma un metodo di controllo della vescica, ergo una vera e propria ginnastica vaginale! Contrazioni meravigliose per tutte! Facendo un piccolo esperimento provate a spremere le vagine come quando dovete trattenere la pipì. Fatto? Brave! Ora, rilassatele! 1… 2… 3… Trattenete di nuovo con forza! 1… 2… 3… 4… 5… E rilassate di nuovo! E si continua! Per una decina di volte, anche un paio di volte al giorno. Sembra una cagata pazzesca, per dirla alla Fantozzi, ma allenerete i muscoli vaginali e potreste provare anche un sottile piacere orgasmico, che schifo non fa. Vedete solo di limitare questo allenamento a luoghi non troppo pubblici, ecco…

3- Quei giorni…

Dal classico pannolino, passando per [l’inutile] salvaslip, fino all’immancabile interno… Quanti metodi straordinari si sono inventati, pur di farci sentire libere e felici come farfalle! Mia nonna usava le pezze, tanto che ne ho un vago ricordo, nel suo bagno, tenute con la stessa imbarazzante ritrosia che usano certe donne quando acquistano i tampax e li mettono nel carrello; certe mie amiche, invece, si sono aperte al favoloso mondo delle coppette, super ecologica alternativa all’usa e getta, che tanto piace all’ambiente, ma che a me non convince… Cioè, bene tutto eh, ma l’idea di mettermi un imbuto tra le cosce non mi aggrada poi così tanto!

4- Tu sola dentro una stanza e tutto il mondo fuori…

...quel che succede tra me e me, rimane tra me e me...
… quel che succede tra me e me, rimane tra me e me…

Dai, visto che abbiamo fatto 30, facciamo anche 31, e parliamo di auto-erotismo femminile. Non andate all’inferno se vi procurate piacere da sole! Non vi cala la vista, non viene l’uomo nero di notte e non è vero che non troverete mai un uomo… ANZI! Sappiate che la masturbazione è medicalmente consigliata, perché ci rende più consapevoli di noi stesse, aumenta le endorfine e il magico incontro con le nostre vagine aumenta la possibilità di avere ottimi orgasmi felici in coppia e rende il sistema riproduttivo più reattivo al tempo e ai cambiamenti, tipo menopausa.

5- Orgasmicamente wow…

Pensate che l’orgasmo sia “roba da uomini”!? Ovvero che il fatto di averlo dipenda solo dal vostro partner? GROSSISSIMA SCIOCCHEZZUOLA care le mie fanciulle! Sappiate che una buona conoscenza di se induce ad avere più armi al vostro arco e meno dolori [mestruali]… C’est a dire che avere un sano e gioviale rapporto con la propria vagina abbraccia tutto il mondo! Dalla salute, all’amore, passando per la prevenzione e la felicità!

...donne felici... e se son queste donne, per forza!
… donne felici… e se son queste donne, per forza!

Ragazze, la Vagina è femmina!
… e come tutte le donne, ama essere considerata, viziata e trattata da principessa!
Figurate l’incazzatura che le viene, quando vi disturba anche solo nominarla!

… ergo, VIVA LA VAGINA!

di Alice Nember