La Palma d’oro va a "La vie d’Adéle": ma la Francia da che parte sta?

La vie d'Adéle - foto da movieplayer.it
La vie d’Adéle – foto da movieplayer.it

La notizia ha già fatto il giro del mondo: la Palma d’oro del festival di Cannes è stata assegnata a La vie d’Adéle di Abdellatif Kechiche.

Il film racconta l’amore lesbo tra Adéle ed Emma: 3 ore di sguardi, discorsi intellettualmente profondi e sottili, baci, sesso, gemiti e corpi nudi.

Adéle (Adéle Exarchopoulos) ha 15 anni, ha un flirt con un ragazzo, ma l’esperienza le lascia una sorta di insoddisfazione. Il suo pensiero va ad una ragazza dai capelli blu che ha visto solo di sfuggita, ma che l’ha colpita. Una sera in un locale gay Adéle ritroverà Emma (Lea Seydoux) e da lì comincerà la loro storia d’amore, la prima vera storia d’amore passionale e intima di Adéle.

La vie d'Adéle - foto da movieplayer.it
La vie d’Adéle – foto da movieplayer.it

Il film, che è un omaggio a Marivaux , è anche ricco di riferimenti colti anche perché Emma è un’artista contemporanea dalla cultura raffinata, cosa che la differenzia da Adéle, più naïve e genuina.

L’aspetto sessuale del film sorprende per la sua veridicità. Sembra che il regista abbia usato un teleobiettivo per non far percepire alle attrici la sua presenza sul set e la scelta ha funzionato, le scene di sesso non potrebbero essere più autentiche.

La vie d'Adéle - foto da movieplayer.it
La vie d’Adéle – foto da movieplayer.it

Il film, oltre ad aver vinto il festival, aveva già raggiunto un record assoluto: 11 palme sul daily di Le film francais, una rarità.

Ma mentre Cannes premia l’amore gay, a Parigi il fronte anti matrimoni gay scende in piazza per manifestare la sua contrarietà alla legge approvata dal Parlamento francese e già in vigore da 8 giorni.

Di fatto il primo matrimonio gay sarà celebrato a Montpellier mercoledì prossimo, ciò nonostante i francesi contrari non hanno rinunciato a questa ennesima dimostrazione: treni e pullman sono arrivati da tutte le province vicine.

Abdellatif Kechiche - foto da movieplayer.it
Abdellatif Kechiche – foto da movieplayer.it

Secondo gli organizzatori della manifestazione, ha partecipato oltre un milione di persone, la polizia invece ha stimato 150mila partecipanti, in ogni caso si tratta di un fenomeno sociale di notevole portata.
Quello che più mi colpisce è la profonda contraddizione che emerge da tutto ciò, c’è proprio da chiedersi: ma la Francia da che parte sta?

Adéle Exarchopoulos e Lea Seydoux, le interpreti di La vie d'Adele - foto da movieplayer.it
Adéle Exarchopoulos e Lea Seydoux, le interpreti di La vie d’Adele – foto da movieplayer.it

di Carlotta Di Falco