Nascite zero in Danimarca: arriva lo spot che consiglia il sesso in vacanza

Il banner di Do it for Denmark
Il banner di Do it for Denmark

Il piatto piange. In Danimarca la crescita demografica è la più bassa degli ultimi ventisette anni, il problema delle nascite zero ricade sull’assistenzialismo verso gli anziani e il paese diventa sempre più debole. C’è un video virale che gira in rete dove si rivela la soluzione al problema: andare all’estero a fare sesso, rilassato, spensierato, divertente sesso lontano dai problemi e dalla monotonia della routine quotidiana. Da una ricerca pare che il 10% dei danesi sia stato concepito in vacanza e che nei loro viaggi facciano il 46% di sesso in più che nelle loro deliziose casette dall’architettura nord europea. Non pensate ad un miracolo di welfare nazionale in collaborazione con l’ente turismo di chissà quale paese alleato nella grande manovra danese sesso-turismo, ma se mai alla genialità dei pubblicitari, artefici di questo spot Do it for Denmark per l’agenzia di viaggi Spies Travel. In fondo, è la Danimarca che chiede questo tributo di sesso ai propri cittadini ed è dovere di ogni bravo danese rispondere all’appello, ma se oltre all’amor di patria servisse un incentivo individuale all’iniziativa è legato un codice sconto per prenotare le vacanze (“Codice Ovulazione”) ed un concorso a premi.
Se concepite un figlio durante la vacanza e fornite tanto di analisi che lo provino potreste vincere una fornitura per tre anni di prodotti per bebè oltre ad una vacanza, questa volta per famiglie.
Per non escludere nessuno dalla sexy vacanza l’appello della Spies Travel è rivolto anche alle coppie ormai fuori dall’età fertile e alle coppie gay, perchè recita lo spot “il divertimento non è vincere ma partecipare”.
In effetti, come rispose Harvey Milk alla domanda se anche i gay potessero avere figli “No, ma Dio sa quanto ci proviamo però”.

di Ilaria Danesi