Perché capita di sbagliare il nome del partner mentre facciamo l’amore?

Sarà capitato anche a voi… di fare una cosa che fa parte dei nostri incubi: chiamare il partner con un altro nome mentre stiamo facendo l’amore. Scena imbarazzante all’ennesima potenza, con tentativi di recuperare l’irrecuperabile e con l’altra persona ovviamente un po’ scioccata da quello che sta capitando in camera da letto. Da oggi in poi, però, potremo spiegare tutto al partner: non è colpa nostra se abbiamo sbagliato nome, può capitare, è del tutto naturale ed è colpa del cervello. A salvarci arriva la spiegazione della scienza.

Oh, Mr Red... Ah, sei Mr Grey, davvero?
Oh, Dorian Gray… Ah, sei Christian Grey?

Il dottor Jim Pfaus, esperto del settore, spiega che

quando sei in uno stato di euforia, vengono evocate cose che ne ricordano altre. Perché sei uno stato che hai già vissuto“.

Quindi, durante l’orgasmo ricordiamo momenti analoghi del passato, magari vissuti con altre persone, delle quali il cervello ci riporta il nome alla memoria. E in condizioni particolari come queste, potremmo associare il nome di un ex al nostro partner attuale. Ma non è colpa nostra, è il cervello che fa queste associazioni, contro la nostra volontà.

Secondo il dottore, inoltre, cadere in questo piccolo errore sarebbe una cosa buona e giusta:

Quando il vostro partner viene chiamato con il nome del vostro ex, è perché la sensazione che avete provato insieme gli ricorda quella vissuta nella precedente storia“.

Del resto nel picco massimo del piacere si perde la testa, quindi un piccolo errore ci può stare, su, dai!

Fonte: stile

di Redazione