Pretty Woman, cosa non sapete sul film

Pretty Woman è uno dei film più belli che siano mai stati girati. Noi l’avremmo visto un centinaio di volte e non ci stancheremmo mai di rivedere Julia Roberts e Richard Gere nei panni, rispettivamente, di una prostituta e di un ricco uomo di affari. Da una “proposta indecente” nascerà una grande passione. Ma pur avendolo visto tante volte, siamo certe di sapere tutto quello che c’è da sapere sul film?

Edward e Vivian in Pretty Woman
Edward e Vivian in Pretty Woman

1. Pretty Woman non doveva essere un film romantico, ma drammatico.

2. Il personaggio di Julia Roberts, Vivian, doveva essere dipendente dalle droghe, ma avrebbe rovinato il suo fascino. Così questa parte venne destinata al personaggio dell’amica Kit.

3. E’ stato Richard Gere stesso a comporre il pezzo suonato dal suo personaggio nella hall.

4. La Disney avrebbe voluto Meg Ryan nei panni di Vivian e Christopher Reeve nei panni del miliardiario.

5. Il ruolo di Kit era stato offerto a Demi Moore, che non accettò!

6. L’hotel dove la coppia vive la sua passione esiste davvero ed è l’Ambassador di Los Angeles.

Una delle scene più famose!
Una delle scene più famose!

7. Nella scena della vasca da bagno, Julia Roberts canta Kiss di Prince.

8. In quella stessa scena, l’attrice indossava un bikini color carne, per non sentirsi a disagio.

9. La collana che Vivian indossa all’opera valeva 250mila dollari.

Che fatica girare la scena di sesso!
Che fatica girare la scena di sesso!

10. Vi ricordate come rideva Julia Roberts mentre guardava Lucy ed io? Tutto merito del regista che le solleticava i piedi.

11. Julia Roberts era molto nervosa per le scene di sesso: le comparì anche una vena sulla fronte e poi un’eruzione cutanea!

12. Julia Roberts ha soffiato la parte a Uma Thurman.

Che bacio!
Che bacio!

13. Julia Roberts e Richard Gere sono tornati insieme sul grande schermo 9 anni dopo Pretty Woman, nel bellissimo Se scappi ti sposo.

14. Sapete come si doveva chiamare il film? 3000, come la somma concordata… Fortuna che poi hanno scelto il titolo del brano della colonna sonora, molto meglio!

15. Gli abiti dei protagonisti sono italiani: i costumi sono stati curati da Nino Cerruti del Lanificio fratelli Cerruti.

16. La pelliccia che Vivian porta legata in vita quando incontra il businessman è stata acquistata poco prima di girare una scena dalla cassiera di un cinema. Per soli 30 dollari.

All'Opera...
All’Opera…

17. Il poster del film, invece, è stato realizzato montando la testa di Julia Roberts sul corpo di Shelley Michelle, mentre i capelli di Richard Gere sono stati colorati di castano: erano già brizzolati!

18. Il film doveva finire con una furente lite tra i due e con Vivian che, tornata nel suo appartamento, vedeva morire tra le sue braccia l’amica Kit.

19. Ferrari e Porsche non hanno dato le loro auto al film, perché non volevano rovinare l’immagine con un uomo che cercava prostitute…

di Redazione