Rimedi per evitare di ammalarsi prima delle feste

Dicembre: tempo di feste, riunioni di famiglia, corse allo shopping e purtroppo mali di stagione (tosse, raffreddori, febbre, dolori articolari).
Se normalmente cerchiamo di evitare di far coincidere gli eventi a maggior ragione a Natale tentiamo il più possibile di schermarci da fastidiose influenze che possano rovinarci giorni di gioia o farceli passare con fazzolettini in mano e pruriti alla gola.
Vi sembreranno strani eppure abbiamo una lista di rimedi da seguire per prevenire i sintomi influenzali e per alcuni non occorrerà impegnarsi neanche troppo…

Fate sesso!

fare sesso fa bene e non costa niente

Per essere un imperativo è abbastanza piacevole!
E’ stato dimostrato che fare sesso regolarmente, almeno due volte a settimana, aiuta la produzione nel nostro sistema immunitario dimmunoglobulina A, vale a dire una proteina che rafforza il sistema, aiutandoci a tenere lontani gli agenti patogeni, secondo quanto stabilito da uno studio condotto su 112 studenti alla Wilkes University.
Iniziare la giornata facendo sesso addirittura pare che determini il rilascio di sostanze che aumentano i livelli di estrogeni che migliorano il tono di unghie, pelle e capelli oltre a proteggerci dalle influenze.

Curare bene l’igiene

No, non è il solito richiamo della mamma alla studente fuori sede, ma piuttosto un consiglio che ci aiuterà ad evitare il contagio, entità misteriosa e soprannaturale, portatrice di malanni.
Per farlo vi basterà, come prima misura precauzionale, lavare spesso le mani con sapone neutro, soprattutto se siete usciti entrando in contatto con oggetti di comune dominio.

Attenzione a non esagerare con i saponi antibatterici: nonostante possano sembrare la panacea dell’igiene, formule così aggressive rischiano d’indebolire la pelle facendo diventare i batteri più resistenti.

Riscaldamento casalingo

riscaldamento

Bere una cioccolata calda davanti al camino non ha prezzo ma attenzione alle temperature che raggiungete in casa: una temperatura troppo alta rischia di disidratare le vie aeree, rendendole più sensibili a germi e batteri.

La camminata veloce

Fare ogni giorno una sana camminata veloce, senza correre per non compromettere resistenza e articolazioni, meglio se al sole (se riuscite a scorgerlo in queste fredde giornate invernali) e per almeno 45 minuti, può migliorare il sistema immunitario, riducendo le possibilità di ammalarsi!

Assumere miele di Manuka

manuka
la natura arriva sempre in nostro soccorso

Il miele di Manuka è prodotto dalle api di origine europea che si nutrono dell’albero di Manuka, una pianta simile a quella dell’albero del tè, originaria della Nuova Zelanda, che cresce allo stato selvatico in Nuova Zelanda e in Australia sud orientale.

Da quando sono state assodate le molteplici proprietà e virtù del miele di Manuka viene impiegato ovunque: dalle formule cosmetiche, per i noti benefici che sembrerebbe conferire alla pelle, ma soprattutto per rinforzare e stimolare il sistema immunitario, dando energia all’organismo. Inoltre è un valido rimedio per dare sollievo alla gola infiammata e problemi respiratori.

Evitare lo stress

Lo stress incide negativamente non soltanto sulla qualità della vita e sullo stato di pelle e capelli ma, ahimé, anche sulle nostre difese immunitarie.

La produzione di cortisolo, l’ormone dello stress, non solo può abbassare le difese immunitarie ma gli stati depressivi possono influenzare la risposta corporea alle malattie fisiche.

di marilu.briguglio