5 alimenti da non dare assolutamente a un neonato o a un bambino piccolo

I nostri bambini non hanno bisogno di un elevato numero di calorie, ma di sostanze nutrienti. Tuttavia, molti degli alimenti che diamo ai nostri piccoli, sono cibo spazzatura, ovvero con alto contenuto di grassi, calorie, sale e zucchero e basse componenti nutritive. I bambini si saziano molto rapidamente perché il loro stomaco è molto piccolo. Ingerendo cibo spazzatura, avranno una carenza nutrizionale che può anche danneggiare lo sviluppo del bambino.

Questo è un motivo importante e sufficiente per scegliere i cibi migliori da dare al bambino. Ecco un elenco degli “alimenti no”:

1- Bevande gassate.

Secondo un sondaggio del 2008, molti genitori cominciano a dare bibite gassate ai loro già tra 6-9 mesi di età. La stessa indagine ha rilevato che, prima dei due anni, oltre il 10% dei bambini beve soda ogni giorno. Ricordiamo che le bevande gassate non forniscono alcuna nutrizione. Quando il piccolo si disseta con questo tipo di bevande è facile che non mangi più niente.

2- Salsicce e altri alimenti pericolosi per i bambini.

I cibi grandi, rotondi, duri, scivolosi e appiccicosi, sono considerati molto pericolosi per i neonati e per i bambini piccoli, perché possono facilmente soffocarli. Ecco perché bisognerebbe evitare: salsiccia, salame, chicchi d’uva, grossi pezzi di carne o formaggio, noci e semi.

3- Dolci in gelatina.

Quasi tutte le gelatine sono realizzate con un sacco di zucchero, aromi, coloranti artificiali e una piccola quantità di gelatina che dà consistenza. La gelatina “fatta in casa”, a base di succo di frutta, quindi che elimina gli additivi artificiali, potrebbe andare bene. E’ vero che la gelatina è facile da digerire, ma alcuni dolci sono molto più sani, per esempio la mela al forno! La mela è naturalmente dolce, ha tante vitamine, fibre e una consistenza cremosa e deliziosa.

4- Patatine fritte.

Un ulteriore sondaggio, condotto sempre nel 2008, ha rilevato che il 15% dei bambini tra i 6 e i 9 mesi, mangia patatine fritte almeno 1-2 volte a settimana. Questo numero aumenta, oggi siamo oltre il 40%!! Consigliamo di limitare il più possibile il consumo di cibi spazzatura, perché sono carichi di grassi, sale, calorie, zucchero e contengono pochissimi nutrienti sani.

5- Succhi di frutta e bibite analcoliche.

E’ vero che il succo è fatto di frutta, ma questo non significa che sono buoni da bere. La fibra di frutta fresca, per esempio, viene quasi del tutto persa durante il processo di preparazione, ciò che rimane è molto zucchero. Se il bambino ha meno di sei mesi, consigliamo di non dare alcun tipo di succo di frutta, dovrebbero bere solo latte materno o artificiale.

Attente mamme, la salute del vostro piccolo è importante!

di Lisa