5 differenze fisiche tra chi ha partorito e chi non ha avuto figli

Essere mamma è un’esperienza unica, la cosa più bella del mondo, ci completa, ci rende felici,nonostante il dolore, ma dall’altro lato ci sono tanti aspetti “fastidiosi”, nella stessa gravidanza e anche dopo il parto. Per esempio, dopo la nascita del bambino, molte donne si vedono ingrassate, o comunque cambiate, soprattutto fisicamente, rispetto a prima. Magari per il peso si può rimediare curando l’alimentazione e facendo attività fisica, ma ci sono segni che resteranno per sempre, come per ricordarci di essere mamme! Vediamo adesso 5 differenze nel corpo di chi ha avuto figli e chi no:

  • Il seno:

Il seno mostra i cambiamenti più evidenti: durante la gravidanza cresce poiché aumentano le dimensioni del tessuto mammario; dopo il parto i seni si riempiono di colostro e poi di latte (chi allatta al seno avrà per tutto il periodo dell’allattamento un seno molto grande); terminata la gravidanza e l’ allattamento il seno cambia ancora: perde consistenza, avendo un “cedimento”, spesso anche il capezzolo risulta spostato dalla sua posizione naturale. Le donne che non hanno figli non si trovano ad avere un seno così. In questi casi c’è poco da fare: pensiamo che sia un segno del nostro essere mamme!

  • Le smagliature:

E’ un difetto comune a molte donne, mamme o meno, ma con la gravidanza sicuramente la situazione si amplifica. Possiamo utilizzare olio di mandorla o altre creme per prevenirle, ma a volte non c’è proprio niente da fare! Questo è certamente un altro segno importante di chi ha avuto una gravidanza!

  • La cellulite:

La vera nemica di tutte le donne! Nonostante la maggior parte delle donne ce l’ha a prescindere, con la gravidanza il problema cresce notevolmente e si nota molto di più rispetto ad un’altra donna che non ha avuto figli!

  • Vene varicose:

Conseguenza inevitabile con l’aumento del peso; la dilatazione delle vene delle gambe porta ad avere capillari rossi e blu molto visibili, dà un senso di affaticamento alle gambe e gonfiore alle caviglie. Questo disturbo è tra i più fastidiosi, tante volte continua anche dopo la gravidanza. Solo attraverso un piccolo intervento chirurgico è possibile risolvere il problema, ma se non rappresenta un problema per la salute,  molte donne scelgono di tenerle. Ulteriore fattore che differenza un corpo che ha avuto gravidanze e uno che non ne ha avute.

  • Pelle flaccida:

Anche se, durante i 9 mesi, siamo state molto attente a non mangiare eccessivamente, dopo il parto la pancia sarà un vero problema, diventa flaccida, molle, come un corpo estraneo. Con un po’ di pazienza si perderanno i chili in più e la pancia tornerà piatta ma spesso la pelle resterà flaccida e raggrinzita. La pelle molle si presenta soprattutto in casi di più gravidanze.

Nonostante tutto questo, ma niente di irrimediabile, mettere al mondo un figlio è un dono prezioso che si fa a se stesse e alla vita. I piccoli segni che resteranno sul nostro corpo, dopo aver partorito, servono solo a ricordare quanto è bello dare alla luce una nuova creatura, quanto amore ci mettiamo per farli nascere, anche sacrificando qualcosa di noi e del nostro corpo.

Condividete mamme, problema comune? Certamente si! Ma noi ne andiamo fiere!

di Lisa