5 differenze fisiche tra donne che hanno partorito e chi non ha figli

“Sono mamma! Lo giuro, è la cosa più bella del mondo!”. Ti completa, ti rende felice, ti cambia… ma nonostante questo, ci sono anche aspetti “fastidiosi” sia nella gravidanza che dopo il parto. Ovviamente il corpo della donna cambia: il seno cresce, il peso aumenta, il respiro diventa affannoso… ma insieme a questi ci sono purtroppo dei segni che resteranno per sempre, come a ricordarci del nostro essere mamme. Quindi, essere madre ti cambia la vita… ma anche il corpo! Vediamo 5 differenze tra una donna che ha avuto figli e chi non ne ha:

  • SENO

E’ la parte del corpo che subisce notevoli cambiamenti. Durante i 9 mesi di gravidanza il seno cresce, perché aumenta il tessuto mammario. Successivamente al parto, i seni si riempiono di colostro e poi di latte. Durante l’allattamento, il vostro seno sarà gigante! Terminata questa fase, le mammelle cambiano aspetto. Il seno si svuota, perde di volume e cede. Spesso, anche il capezzolo risulta spostato. Dalla loro parte, le donne che non hanno avuto figli, raramente si trovano ad avere un seno così. Purtroppo, in questi casi, c’è poco da fare. Prendiamolo come un segno di maternità!

  • SMAGLIATURE

Le donne, in generale, sono di per sé già molto inclini ad avere smagliature. Con la gravidanza, la situazione ovviamente si amplifica! Alcuni consigliano di applicare olio di mandorla o altre creme, per prevenire o alleviare gli anti-estetici segni. Purtroppo molte volte, non c’è nulla da fare. Le smagliature una volta comparse, principalmente su cosce, seni e fianchi, non andranno più via. Questo, indubbiamente, è un’altra cosa che ci ricorda di essere mamme!

  • CELLULITE

Altro problema tipico delle donne. Nonostante la maggior parte della popolazione femminile ce l’abbia a prescindere, con la gravidanza la situazione peggiora nettamente. Inoltre, si nota molto di più rispetto a donne che non hanno avuto figli.

  • VENE VARICOSE

Capita spesso. La causa principale sembra essere l’aumento di peso durante i 9 mesi di gravidanza. La dilatazione delle vene delle gambe, porta ad avere capillari rossi e blu molto visibili, ed inoltre, si sentirà un senso di appesantimento alle gambe e gonfiore alle caviglie. Questo disturbo, purtroppo, a volte continua anche dopo la gravidanza. Con un piccolo intervento chirurgico è possibile risolvere il problema, molte donne per paura, decidono comunque di tenerle. Ulteriore differenza tra chi ha avuto gravidanze e chi no.

  • PELLE FLACCIDA

Siete state attente a non mangiare eccessivamente durante la gestazione? Brave! ma in questo caso non basta… dopo il parto la pancia potrebbe essere davvero un problema per qualcuno di noi. La pancia appare flaccida, molle, come un corpo estraneo. Con un po’ di pazienza, qualche mese e leggera attività fisica, la pancia potrà tornare piatta, ma la pelle resterà flaccida e raggrinzita. Soprattutto se la donna ha avuto più gravidanze.

E’ importante ricordare, nonostante tutto questo, che mettere al mondo un figlio è un dono prezioso, che si fa soprattutto a noi stesse. Si, forse i segni  resteranno, più evidenti o meno evidenti, ma ci riporteranno a quei mesi, al giorno in cui il nostro piccolino è nato e proveremo un amore mai conosciuto prima, puro. Forse vale la pena sacrificare qualcosa di noi stesse e del nostro corpo, non siete d’accordo?

di Lisa