5 trucchetti per togliere tuo figlio dal lettone

Senza ombra di dubbio, far addormentare un bambino nella sua cameretta, non è affatto facile. Questa situazione, soprattutto per un neo-genitore o per uno alla prima esperienza, può trasformarsi in una vera e propria sfida. Se tuo figlio è abituato a dormire nel letto matrimoniale, sarà ancora più dura! Convincerlo a cambiare idea sarà complicato, specialmente se il bambino è affezionato alla sua routine quotidiana. Ma, arrivato ad una certa età, come possiamo farlo dormire da solo nel suo letto? Semplice, continuate a leggere…

Innanzitutto assicuratevi di avere forza di volontà e molta ma molta pazienza. Dormire nel lettone, diciamocelo chiaramente, è il sogno di ogni bambino. Il piccolo in questo, ha la possibilità di stare accanto ai genitori, eliminando così l’ansia da separazione nel momento più delicato, quello dell’addormentamento. Il bambino nel letto matrimoniale si sente protetto e al sicuro.

Dormire con mamma e papà è un’abitudine molto comune tra i bambini, soprattutto tra quelli tra i 3 e i 6 anni di età, anche se alcuni possono mantenerla fino ai 10 anni. Quindi, cosa deve fare un genitore per togliere questa abitudine al proprio figlio?

  • utilizzare un linguaggio positivo e sincero mentre si parla al bambino, questo lo renderà più partecipe e desideroso al cambiamento.
  • se il tuo bambino è incapace di addormentarsi senza la tua presenza, accompagnalo nella sua cameretta. In questo modo lo abituerai ad una nuova routine.
  • nel giro di qualche settimana riuscirete a ricostruire la sua percezione, in questo modo il piccolo si sentirà più sereno e si abituerà a dormire da solo.

Un secondo metodo per farlo addormentare in camera sua? Fategli un bagnetto caldo per rasserenarlo e conciliare il suo sonno. Per asciugarlo, avvolgetelo con un asciugamano caldo e morbido, tenetelo in braccio per dargli la sicurezza che cerca. Terzo metodo? Leggere un buon libro. In aggiunta, se utilizzate un ritmo di lettura simile ad una ninna nanna riuscirete, anche in poco tempo, a farlo addormentare.

Come quarto metodo potreste cantare una canzoncina mentre tenete il bambino in braccio o vicino al vostro petto. In poco tempo si addormenterà tra le vostre braccia e a voi non resterà che metterlo nel lettino. Come quinto ed ultimo modo, potreste regalargli un giocattolo della buona notte o aiutarlo a pensare a qualcosa di divertente e simpatico. Con questi 5 infallibili metodi, riuscirete, anche con poco, a completare questa gloriosa impresa!

Non dimenticare mai…

  1. Il terzo metodo è quello più efficace!
  2. Dopo aver fatto il bagnetto al bambino, potete provare a dargli del latte, per conciliare il sonno.
  3. Fai un mix di questi metodi. Ogni bambino è diverso e richiede un approccio differente.
  4. Se dovesse essere necessario tenere la luce accesa finché il piccolo non si addormenta completamente.

Che pensate? Riuscirete in questa difficile impresa?

di Federica