8 importanti consigli che ogni neo-mamma dovrebbe ascoltare

Se prendiamo un notebook e scriviamo tutti i consigli che, sconosciuti e non, danno a noi mamme, vi giuro che un quaderno intero non basterebbe! Tante donne sono un po’ riluttanti, preferiscono fare di testa propria, sentono minata la propria capacità di essere una madre. Ma con l’esperienza molte di noi capiranno che i consigli possono essere ben accetti. Oggi vi forniamo 8 semplici consigli che vi aiuteranno ad essere una madre eccellente e a prendere decisioni migliori.

  • Allattamento. per avere un allattamento di successo bisogna fare un po’ “orecchie da mercante”. Ti faranno dubitare di non essere una buona madre, ma non ascoltare. Lasciati guidare dal tuo istinto materno. Se non riesci ad allattare, per qualsiasi ragione,tranquilla … questo non significa assolutamente  che sei una cattiva madre.

  • Abbraccialo quando vuoi!  Molti ti diranno: “Lascialo piangere”, “Lo stai abituando male”… Un consiglio fate come volete! Ricordate che il bambino è stato 9 mesi nella pancia, nella vita extrauterina ha bisogno di essere abbracciato per sentirsi protetto.
  • Non lasciarlo piangere. Molti dicono “Lascialo piangere, si allargano i polmoni”. Scherziamo??!! Se il bambino piange è perché qualcosa non va. Ricordate che il pianto è il suo unico mezzo di comunicazione, con il pianto il piccolo ti sta dicendo che ha bisogno di qualcosa.

  • Ogni bambino è diverso. Non fare mai confronti. Non guardare i figli delle tue amiche chiedendoti perché il tuo bambino “ancora non lo fa”. Ricordate che ogni bambino ha il suo ritmo di sviluppo, sia dentro che fuori il grembo materno.
  • Mamme esperta. Se una donna ha 3, 4, 5 bambini, non significa che sa tutto sulla maternità. Per esempio tante sostengono: “Dagli acqua e zucchero”, “Puliscigli la bocca con il miele”… tutte cose che invece non dovrebbero essere date ad un bambino piccolo, quindi non dare ascolto.

  • Accetta che non sei perfetta. Ti aiuterà a prendere la maternità con più leggerezza.
  • Non essere sopraffatta da tutte le nuove responsabilità. Ora che c’è un bambino in casa, le richieste aumentano abbastanza. Lui vive giorno per giorno.. godi di quello che hai.
  • Chiedi aiuto quando hai bisogno. Delegare alcune responsabilità non farà di te una “cattiva madre”!

Che ne dite? Siete d’accordo con noi? Avete qualche altro punto da aggiungere?

di Lisa