Accarezzatevi la pancia, il bambino vi risponderà!

Quando cominciamo a sentire i primi movimenti del nostro bambino, a circa  17-22 settimane di gestazione, è impossibile resistere e non accarezza la nostra pancia. Questo è normale, molto spesso vediamo donne incinte che strofinano delicatamente e dolcemente il  loro pancione. Man mano che il bambino cresce possiamo più facilmente distinguere i suoi movimenti e i suoi “calcetti”, pensate che, negli ultimi giorni, potrete capire quale parte del corpo sta muovendo: le gambe, le braccia o le manine?

Secondo alcuni studi particolari, i bambini, nel grembo materno, rispondono alla mamma, in particolare alla sua voce, quando si parla o si canta, infatti la vostra voce diventa giorno dopo giorno sempre più familiare! Alcuni ricercatori dell’ “Università di Dundee” nel Regno Unito, hanno condotto uno studio che ha incluso 3 diverse attività. Hanno scelto 25 donne in dolce attesa che erano tra le 21 e le 33 settimane di gestazione. I ricercatori hanno chiesto alle future mamme di mettere in pratica le 3 attività:

  1. accarezzare la pancia;
  2. parlare al bambino;
  3. non fare nulla.

Per l’ attività di tipo vocale hanno scelto 8 gestanti e hanno chiesto loro di leggere una storia al bambino, ad alta voce.

Per l’attività “accarezzare la pancia” è stato scelto un altro gruppo di 8 donne a cui è stato detto di accarezzare la loro pancia delicatamente. Per l’ultima attività è stato chiesto alle donne restanti di mettere le mani su un fianco, senza fare nulla. I risultati hanno rilevato una maggiore risposta dei bebè nelle mamme che si accarezzavano la pancia, quindi nella pratica che richiedeva un contatto. I bambini con più settimane di gestazione hanno risposto maggiormente rispetto ai bambini con meno settimane, ma anche quest’ultimi hanno risposto molto bene allo stimolo.

Quindi mammine coccolate il vostro pancione, accarezzatelo, fatelo da sole, in un momento tranquillo, magari mentre ascoltate una musica dolce. Coinvolgete anche il vostro partner, sarà un’esperienza unica!

di Lisa