Amnesia dissociativa transitoria: mamma dimentica la bambina in auto

La tragedia di Arezzo ha sconvolto tutta la comunità, ogni mamma ha pianto, provando a capire cosa prova una donna che inconsapevolmente ha fatto l’errore più grande della sua vita. Stiamo parlando della bambina morta sotto un sole cocente, dopo essere rimasta in auto per 6 ore.

Abbiamo provato a farci un’idea sulle persone che dicono “a me non capiterà mai” e a delineare due possibili profili: da un lato i soggetti che non hanno figli, che non sanno minimamente di cosa parlano, dall’altro persone che i figli li hanno, ma che sono incoscienti. Fermiamoci a riflettere perché purtroppo, questa tragedia potrebbe accadere a ognuno di noi…

Ilaria, non ha dimenticato sua figlia in macchina perché è una mamma distratta o irresponsabile, semplicemente la sua “dimenticanza” è stata causata da un’amnesia dissociativa transitoria”, ovvero la perdita improvvisa dei ricordi. In quel momento una persona è convinta di aver fatto azioni che in realtà non ha mai compiuto, come ad esempio aver già portato il proprio figlio all’asilo, quando invece è ancora in auto. Guardate il video che è diventato virale su Facebook, che ha lo scopo di rimanere ben impresso nella mente di tutti genitori:

E’ impossibile dire “a me non accadrà mai”, perché purtroppo non possiamo saperlo. Quante volte ci sarà capitato di pensare ad un momento passato, convinti di aver fatto quell’azione? Forse non sarà della stessa gravità, ma bisogna solo ritenersi fortunati. Comunque, dato che nessuno è “infallibile”, ecco alcune regole da seguire in caso di stanchezza intensa. Soprattutto se abbiamo già dimostrato di soffrire di questo problema o, semplicemente, per stare più tranquilli.

Cosa fare per evitare di dimenticare un figlio in auto?

  1. Non escludere mai la possibilità che possa capitare, ti aiuterà ad essere vigile, ancora di più;
  2. Tu e il tuo compagno chiamatevi a vicenda per sapere se è tutto ok, in base a chi porta il bambino a scuola o all’asilo;
  3. Lascia oggetti per te utili vicino al seggiolino, non potrai non notare il bambino prima di andare a lavoro:
  4. App e sensori antiabbandono ormai sono in commercio.

Il dolore di mamma Ilaria è uno dei più brutti e strazianti della vita, uno di quelli da cui non ti riprendi più. Questa mamma vivrà per sempre con il senso di colpa di aver ucciso la propria bambina. Condividete anche voi questo video e questi 4 consigli, che possono sembrare stupidi ma che sono, invece, INDISPENSABILI!

di Lisa