Attività per lo sviluppo psicomotorio dei neonati: da 0 a 3 mesi

I nostri piccoli vengono al mondo già dotati di riflessi, ovvero movimenti del corpo involontari e accidentali. Questi  scompaiono nel corso dei primi tre mesi di vita, per far posto a quelli intenzionali, acquisiti e realizzati in maniera consapevole. Nel primo mese di vita, i movimenti involontari comprendono la respirazione, la suzione e afferrare le cose. Dopo le 4 settimane di vita, questi riflessi si associano con altri processi, che spontaneamente vengono ripetuti più volte al giorno.

Una delle domande che assilla la mente delle mamme, e non solo, è: “Il mio bambino, sta crescendo correttamente? Non ha problemi fisici vero?”. Ricordiamo che tutti i bambini, alla nascita, hanno un peso e un’ altezza differenti l’uno dall’altro. Ogni bebè cresce a modo suo, con i suoi ritmi. Quindi non tartassatevi con domande del tipo: “Perché il bambino del mio amico pesa di più se ha la stessa età del mio?”, “Perché il suo afferra gli oggetti e il mio no?”. Ancora diciamo: no, no e no! Mai confrontare il proprio figlio con quello degli altri!

I primi anni di vita del bebè sono fondamentali per il suo sviluppo fisico ed emotivo. I piccoli crescono secondo delle fasi queste, a volte, possono essere variabili: più lente, più veloci… ma ognuna di loro è fondamentale, non lasciatevene scappare nemmeno una! Come fare? Dopo la nascita il bambino avrà degli appuntamenti regolari dal pediatra; in ogni visita il medico vi dirà il peso e la sua altezza, e se è nel giusto rango di crescita.

  • PRIMO MESE

Pochi giorni dopo la nascita, il bambino può alzare la testa leggermente. Quando lo posizionate a pancia in giù, è possibile che faccia movimenti delicati e leggeri con le manine e con le gambe. Il bebè inizia a fissare gli oggetti, a stringere qualcosa nelle manine e impara ad esprimersi attraverso il pianto! Nel suo primo mese di vita, sarà più consapevole delle cose che lo circondano, riconoscerà la voce della mamma e sorriderà.

  • SECONDO MESE

Nel secondo mese di vita, il bebè stabilisce un più solido contatto visivo e alza la testa in maniera più sicura. Adesso riconosce perfettamente la sua mamma e prova a comunicarci con adorabili suoni come: “aaa”, “eee”, “uuu”. Reagisce con emozione quando vede il seno della mamma o il biberon, quella è la sua pappa! Anche se ogni bambino è diverso, queste sono solo alcune delle cose che il bebè fa a questa età!

  • TERZO MESE

In questo periodo il piccolo comincia a “balbettare” spontaneamente. Il suo pianto è più facile da consolare e il viso è più espressivo. Imparano ad aprire e chiudere le manine e a portarle alla bocca, le mangia in continuazione!!

Questo video illustra dei “giochini” specifici da fare con il bebè, per la sua stimolazione, guardate qui:

Ogni giorno è una scoperta, ogni mese ne avrete tantissime, giorno dopo giorno! Non perdete un solo attimo, Niente torna indietro!

di Lisa