Avrebbe dovuto dire i suoi voti ma questa donna ha preferito dire altro

“Ci siamo innamorati al primo sguardo. Il mio nome è Emily Leehan, sono un aviatore dell’Air Force e lui si chiama Joshua Newville, addetto al computer quantico. La nostra storia è stata come quelle nelle favole e quando mi ha chiesto di sposarlo io non ho esitato. Ma c’era una cosa a cui dovevo tener conto, con il mio SI non avevo accettato di sposare solo lui. Era un pensiero fisso per me, aveva un figlio da una precedente relazione, si chiamava Gage e aveva 4 anni. Era insopportabile, non riuscivamo ad andare d’accordo. 

Abbiamo fatto tutto così in fretta che il giorno del mio matrimonio è arrivato senza che io me ne rendessi conto. Mi sono preparata il discorso, nei minimi particolari, ero pronta ad esporre i miei pensieri davanti a tutti. Era arrivato il momento dei voti e toccava a me, così ho tirato fuori il mio foglio e ho chiamato Gage:

Voglio che tu con me ti senta al sicuro. Voglio che, se a volte sarò dura, tu saprai che lo faccio per renderti una brava persona. So che io e te sbatteremo spesso la testa ma spero con tutto il mio cuore che quando sarai un uomo, capirai che io ti voglio bene e che ogni litigata è stata per il tuo bene. 

Voglio che tu sappia che io ti amo e ogni scelta che farò, sarà sempre quella giusta per te. Sei un ragazzo speciale, intelligente e gentile e so che io non sono la tua mamma e che tu mi vede come una rivale ma non è così. La tua mamma non c’è più e io sono orgogliosa e onorata di prendere il suo posto. Non ti ho dato la vita ma la vita mi ha dato te, un dono prezioso.”

Nel video vediamo Gage che si emoziona, che abbraccia la sua “matrigna” e scoppia in un commovente pianto. Pochi istanti che hanno reso questa cerimonia unica e indimenticabile. E’ così, quando scegliamo una persona, quando decidiamo di condividere la nostra vita con lei, dobbiamo tener conto del suo passato. Nessuno abbandona i figli per amore e nessuno deve pretendere che sia fatto! A volte la vita non permette che due genitori rimangano insieme, perché non vanno d’accordo, sono infelici o come in questo caso, è la morte a separarli. Ma questo non vuol dire che una mamma o un papà debbano rinunciare a ritrovare l’amore.

di Lisa