Come riconoscere le punture di insetti

Gli insetti si divertono a punzecchiarci: ma sappiamo riconoscere quali sono i segni che i diversi insetti ci lasciano sulla pelle? E’ importante sapere cosa ci ha morso, per sapere come trattare le punture.  Ecco le 8 punture più comuni di insetti che dobbiamo imparare a curare in modo corretto!

1. Punture di zanzara

Hanno la forma di una bolla e portano con se arrossamento. Sono punture sottocutanee che si presentano con prurito localizzato. Potete applicare una crema per far passare il prurito. Se notate febbre, chiamate il medico: la zanzara poteva essere infetta.

2. Punture di pulci

Di solito si manifestano a gruppi di 3 o 4 e si presentano con piccoli puntini sulla pelle che danno prurito. Lavate con sapone e acqua e applicate una crema anti prurito. Non vi graffiate, altrimenti provochereste infezione.

3. Punture di cimici 

Alcune possono notare grandi eruzioni e intenso prurito, talvolta dolore: si possono presentare con vesciche, gonfiore, dermatiti. Lavatevi frequentemente, odiano l’igiene, con sapone e acqua. Prendete antinfiammatori e antistaminici in caso di reazione allergica: chiedete al medico.

4. Punture di ragno

La maggior parte sono innocue, a parte i morsi della vedova nera. Sono punture ecchimosi: lavate bene l’area con sapone e acqua, applicate del ghiaccio, prendete degli antidolorifici per alleviare il dolore. Se è gonfio, prendete un antistaminico e andate dal dottore!

5. Punture di zecche 

Se vi ha morso una zecca (la puntura è facilmente riconoscibile) toglietela con delle pinze, evitando di romperle. Lavate bene l’area. Le zecche sono molto pericolose, chiedete consiglio al medico.

6. Punture di formica rossa 

Iniettano il veleno nella pelle, che si irrita e si infiamma, dando anche prurito. Usate una crema con cortisone. Non rompete le vesciche che si formano, altrimenti renderete più ampia l’infezione.

7. Punture di scorpioni 

Bisogna conoscere il tipo di scorpione per valutarne la pericolosità, così come l’età di chi ne è colpito (nei bambini è decisamente pericoloso) e la quantità di veleno iniettata nel corpo. Va rimosso il corpo dell’animale, non con le pinzette, ma raschiando, altrimenti fareste esplodere la sacca con il veleno. Lavate la zona e applicate il ghiaccio, anche se è bene recarsi subito al pronto soccorso.

8. Punture di vespe e api 

Sono molto dolorosi: va tolta subito la parte rimasta intrappolata e se si è allergici bisogna correre dal medico!