Come spingere durante il parto? Tecniche, segnali e fasi della spinta

Il parto è un processo fisiologico che annuncia la nascita di un bebè, durante il travaglio una corretta respirazione e una spinta efficace sono molto importanti per arrivare alla fase di espulsione e portare a termine un parto naturale. Ma quali sono le tecniche migliori per spingere durante il parto? Esistono modi precisi per spingere? Qual è il momento giusto per farlo?

Quali sono i segnali da riconoscere?

  1. contrazioni ogni 5-10 minuti;
  2. si rompono le acque;
  3. perdite di sangue;
  4. non si riesce a camminare e/o parlare durante le contrazioni.

Per iniziare a spingere è bene aspettare che la cervice sia completamente dilatata, cioè a 9 centimetri, il bambino si è incanalato nel canale del parto, il suo il movimento stimola il desiderio di spingere. E’ bene non spingere se la cervice non è ancora completamente aperta perché rischierebbe di gonfiarsi e di rendere più difficoltosa la fase di espulsione più tardi. Tuttavia, sentire l’esigenza di spingere anche prima, è naturale e non c’è nulla di sbagliato in questa sensazione.

Instaurare un clima di dialogo e soprattutto di fiducia con il proprio medico, o con l’ostetrica, è molto importante per sentirsi a proprio agio, per poter scegliere la posizione migliore da assumere  e per non sentirsi mai in imbarazzo. Non esistono regole durante il travaglio, sappiate che i medici ne hanno viste di tutti i colori!!

Le fasi del parto:

Dilatazione: Iniziano le contrazioni dei muscoli dell’utero, è il processo in cui la cervice è dilatata, fino a 9 cm, il sacco amniotico è rotto.

Espulsione: Sei già completamente dilatata (10 cm), hai raggiunto la fase di espulsione. Il tuo ginecologo vi dirà: “Inizia a spingere!”.

Parto: Processo che si conclude con l’espulsione della placenta. Il medico dovrà eseguire un massaggio nel basso addome e spingerà sul vostro ventre per rimuovere la placenta.

Quali sono le tecniche di spinta?

  • SPINTA DIRETTA: un infermiere specializzato o il medico ti daranno istruzioni su ciò che dovrai fare: respirate profondamente a l’inizio di ogni contrazione, trattenete il respiro e spingete contraendo i muscoli addominali e cercando di spingere verso il basso il più possibile;
  • SPINTA SPONTANEA: noto anche come “tentativo fisiologico o guidato dalla madre”. E’ l’istinto naturale (il desiderio) del corpo della donna di spingere. Il personale medico vi assiste durante il parto, vi consiglia di essere attenti a ciò che il vostro corpo vi chiede, al modo in cui ti senti bene e quando tu senti il bisogno di spingere. Le donne “spontanee”  non ricevono istruzioni su come o quando spingere, lasciare che ogni contrazione raggiunga una certa intensità prima della spinta.

Raccontateci il vostro parto, la vostra esperienza, è stato davvero così? Condividete pancione, quante di voi sono prossime al parto? Ditecelo!

di Lisa