Dice al marito di essere incinta al suo funerale ma poi scopre una scioccante notizia

Brian e Courtney si sono incontrati e fidanzati nel 2011, da allora non si sono più separati. La loro vita era magnifica, insieme erano felici, l’uno completava l’altro. Ma purtroppo non sono mancati momenti tristi, di sofferenza… Brian era un “uomo della patria”, aveva prestato servizio in Iraq, Kuwait e Afghanistan. Tutto era perfetto fino a un maledetto giorno del 2016, quando l’uomo perse la vita in un incidente con il camion. La coppia aveva una figlia, Reagan. Prima del decesso del marito, i due avevano deciso di avere altri figli. Il giorno in cui Brian rimase ucciso, Courtney  fece un test di gravidanza… era positivo!

Courtney era distrutta non se lo aspettava; ma la cosa più brutta era che doveva affrontare tutto senza suo marito, senza la sua “roccia”. Scelse comunque di dirglielo, al suo funerale, magari chissà, poteva ascoltarla…  “Brian avremo un bambino”, gli diede l’ultimo bacio e chiuse la bara. Ma le sorprese per la donna non erano finite… un mese dopo, iniziò ad avvertire dei dolori strani, al basso ventre.

Courtney non aveva idea di che cosa stesse succedendo, temeva un aborto spontaneo, per fare chiarezza sul suo stato di salute si recò immediatamente dal ginecologo. Proprio qui è venuta a conoscenza di una notizia a dir poco inaspettata… Courtney non era incinta di un solo bambino, ma di due maschietti e una femminuccia!

“Rimasi a bocca aperta! Ero felicissima di avere altri tre sorrisi, mi avrebbero ricordato Brian per l’eternità!” ha raccontato la donna. Ma la vita non si stancava con lei, continuava a sfidarla…. alla venticinquesima settimana di gestazione i medici, purtroppo, le dissero che uno dei suoi tre gemellini era morto. La giovane mamma aveva già scelto i nomi per loro, avrebbe voluto chiamare il figlio morto Brady. Non c’erano parole, solo tanta sofferenza, Courtney era distrutta: “Mi colse di sorpresa, non mi aspettavo di apprendere quella notizia durante l’ecografia. Mi ha ricordato la perdita di mio marito, con la sua morte erano arrivate solo cose positive e invece…”. 

“Ho perso Brady, ma ringraziando il Signore ho avuto due bambini sani” dice Courtney. E ancora: “La maggior parte dei gemelli trigemini restano in terapia intensiva per parecchie settimane dopo il parto, nel mio caso siamo rientrati tutti a casa, il giorno dopo. Abbiamo sofferto, ma siamo anche stati benedetti con dei piccoli miracoli”, si sfoga così la giovane donna.

I bambini sono nati il 21 settembre e Courtney ha scelto di chiamarli Harper e Miles.  Per la loro mamma è difficile spiegare agli estranei che non sono gemelli… “Io li definisco gemelli trigemini sopravvissuti, molti comprendono, altri no. Non mi aspetto che le persone conoscano la mia storia, ma mi fa male sentir dire ‘gemelli”; in cuor mio so che sono trigemini, c’erano tre battiti cardiaci nel mio grembo!”. Courtney parlerà ai figli del loro papà, racconterà tutto di lui, un vero eroe come militare e come padre di famiglia. Un uomo straordinario, sempre disposto ad aiutare gli altri. Semplicemente un padre e un marito eccezionale!

La storia di Courtney è davvero dolorosa, ricca di sofferenza, tristezza e purtroppo lutti… ma lei non è sola, ha tre splendidi bambini al suo fianco per cui vale ancora la pena lottare! Lasciamo un pensiero per lei e per i suoi figli, ma soprattutto un cuore per Brian e per il piccolino mai nato.

di Federica