Dopo aver perso la sorellina decide di celebrarla così

Julie Willson è una fotografa brillante, ha avuto un’idea eccezionale supportata anche dalla sua storia familiare; le immagini scattate hanno lo scopo di mostrare al mondo un nuovo volto della Sindrome di Down. L’idea di Julie è nata in seguito alla morte di sua sorella Dina, affetta appunto da questa mutazione genetica, insieme avevano vissuto degli anni bellissimi: “La sua nascita è uno degli eventi più belli che potessero accadere alla mia famiglia!”, dice la fotografa. I pregiudizi delle persone erano molti, vedevano in lei solo una bimba disabile, invece Dina era unica e la sua vita è stata normalissima, fatta di gioie ma anche di dolori e tantissime sfide.

“Le foto che ho scattato a questi 11 bambini sono l’ultimo saluto a una sorella amorevole, ma anche la rivendicazione coraggiosa di un nuovo concetto di ‘normalità’!”, ha detto Julie. Guardate i suoi scatti:

1.

2.

3.

4.

5.

Dina è mancata 4 anni fa,  la vita delle due sorelle è stata sempre piena di gioia, nonostante tutti sapessero che il cuore di Dina purtroppo, era in condizioni critiche dalla nascita, sono state infatti delle gravi complicazioni cardiache a portarla via dall’affetto dei suoi cari e da quello di Julie, ma un fattore positivo in tutto questo c’è: le cure e l’amore della famiglia hanno raddoppiato le aspettative di vita di Dina, contro ogni previsione medica, la ragazza ha condotto una vita normalissima in una famiglia gioiosa.

6.

7.

8.

Grazie alla sua esperienza Julie vuole impegnarsi per indurre la società a considerare, in maniera nuova, le persone con Sindrome di Down; questi bambini hanno una grande forza, una personalità unica ed esplosiva, sono pieni di amore, da dare e ricevere. La fotografa non intende negare che avere un figlio come dire “speciale”, all’inizio comporti delle sfide, ma il suo intento è far capire che si può godere di una famiglia assolutamente e a tutti gli effetti, normale.

9.

10

11.

Speriamo che il suo progetto possa aiutarci a costruire un nuovo approccio alla disabilità! I bambini di queste immagini sono stupendi e a noi sembrano del tutto normali, non è lo stesso per voi?

Condividete queste bellissime foto di Julie, fatelo come lei, per onorare Dina, ma soprattutto per far conoscere al mondo il “diverso”, niente di spaventoso, ma che è perfettamente uguale a noi! Giusto? Commentate mammine!!! Aiutateci a diffondere il messaggio di Julie!