Dormire o no con il bambino? La decisione è tua

A proposito del co-sleeping ci sono molte opinioni a favore e altre contrarie. Molte madri vorrebbero dormire nel lettone con il proprio bambino per creare un legame unico, speciale, anche durante il momento del pisolino.

Le donne credono che dormire con i propri figli faciliti l’allattamento al seno, allieti il sonno dei bambini  e dalla sua parte, il genitore si sente più tranquillo se ascolta il respiro del bambino. William Sear, noto pediatra dice: “I bambini che dormono nel lettone con i genitori, crescono sicuri di sé e sono molto più indipendenti”. 

Altri pediatri pensano il contrario: “I bambini che dormono con i genitori diventeranno troppo dipendenti da mamma e papà”. Richard Ferber è uno specialista del sonno e nel suo libro (1985), “Risolvere i problemi del sonno del bambino”, scoraggia i genitori, consigliandogli di non dormire con i loro figli, ma nella più recente edizione, quella del 2006, il parere dello specialista cambia notevolmente.

L’ 85% dei bambini che dorme nel lettone di mamma e papà, sono riluttanti a dormire in camera da soli (almeno inizialmente). L’ OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) e l’AAP (American Academy of Pediatrics) non raccomandano di dormire con i bambini sotto i 12 mesi. Le conseguenze potrebbero essere davvero rischiose, citiamo alcuni esempi: rischio di morte improvvisa, morte per soffocamento, strangolamento ecc… Molti esperti non sono assolutamente d’accordo e continuano a dire… “Dormire con i proprio figli, nello stesso letto, è sicuro e vantaggioso, a patto che sia fatto nel modo e nelle condizioni giuste”.

Io personalmente, se posso dirvi la mia opinione, l’ho fatto, con tutti i miei figli e lo rifarei! Sapete credo che i bambini sono piccoli una volta sola e questi momenti non tornano indietro, quindi è giusto che noi ce li godiamo. Inizialmente ricordo che avevo tanta tanta paura, era piccolo indifeso, avevo paura di schiacciarlo e soffocarlo. Ma allo stesso tempo, avevo paura che così lontano da me, non l’avrei sentito. Avevo paura che un piccolo rigurgito avrebbe potuto interrompere il suo respiro, senza che io me ne accorgessi. Una mamma ha un istinto infallibile, sentivo mio figlio al primo piccolissimo lamento e non è mai successo che mi sia svegliata sopra di lui. Al contrario, dormivo serenamente e ciò che provavo, lo riprovo ogni volta che ci ripenso. Lo rifarei altre 100 volte. Ma bisogna rispettare le opinioni altrui, così come non bisogna criticare chi lo fa.

E voi, da che parte state? Co-sleeping si o no?

di Lisa