Germania: trova un “gioco” nel bosco e lo porta con se a lezione, scuola evacuata

Passeggiava nel bosco, adora la natura e lo fa sempre. Mentre attraversava la fitta rete di alberi, qualcosa di molto particolare ha attirato la sua attenzione. Molto probabilmente pensava che si trattasse di un giocattolo, ma invece era qualcosa di estremamente pericoloso.  Il bambino, ingenuo e innocente,  ha pensato di infilarselo nello zaino e di portarlo a scuola, per mostrarlo ai suoi compagni di classe.

Sapete che cos’era l’oggetto tanto curioso? Un ordigno bellico inesploso, risalente al periodo della Seconda Guerra Mondiale! Il piccolo lo aveva riposto in modo adeguato e attento, su uno scaffale dell’aula, predisposto per mettere in mostra le “creazioni” degli scolaretti. “Quando ce ne siamo accorti abbiamo dato subito l’allarme. La polizia ha predisposto l’immediata evacuazione dell’edificio scolastico”, hanno raccontato i maestri.

Dopo l’evacuazione dell’istituto, sul posto è intervenuta una squadra di artificieri. La squadra ha lavorato a lungo prima di riuscire a mettere in sicurezza la bomba e a trasportarla lontano dall’edificio. Successivamente, è stata effettuata una perlustrazione della zona della foresta dove il piccolo aveva fatto la scoperta, per individuare ulteriori ordigni bellici.

La polizia ha poi emesso un avvertimento: “In relazione agli esplosivi della Seconda Guerra Mondiale spesso trovati proprio nei boschi, nei campi o nei giardini privati, va immediatamente fatta una segnalazione alle autorità”.

Negli anni recenti, la più grande evacuazione, in Germania, è avvenuta nel 2016, quando 54 mila persone sono state allontanate dalle loro abitazioni. Non vogliamo nemmeno pensare a come sarebbero potute andare le cose e ci auguriamo che non si verifichi mai più un episodio del genere.

di Lisa