Gravidanza: perché il tuo bambino si muove di più durante la notte

Sentire il nostro bambino muoversi in noi, è la sensazione più bella e indescrivibile che da mamma abbiamo provato nella nostra vita. E’ come una specie di conferma quotidiana che quella vita dentro di noi c’è davvero, esiste. Quando il bambino scalcia, sta comunicando con noi e ci sta dicendo che è tutto ok, che sta bene e che ci ama. Alcune mamme non riescono a sentire la maternità finché non sentono quel primo calcetto, rende tutto vero, reale…

“Ho sentito una bolla nella pancia”

La maggior parte delle donne in gravidanza sente il proprio bambino per la prima volta tra le 16 e le 22 settimane. I movimenti iniziali possono passare inosservati dalla futura mamma, soprattutto se è al primo figlio, perché sembrano solo bollicine d’aria o una specie di formicolio. Il dolce calcetto richiede più tempo per essere sentito e capito.

Avviene massimo intorno al sesto mese, quando i movimenti del bambino sono costanti: calcetti, pugnetti, colpetti. È anche vero che ci sono giorni in cui il bambino si sente meno, ma non è assolutamente allarmate,. Almeno che non passino giorni interi, allora è meglio correre a fare un controllo.

Ma c’è differenza tra i movimenti diurni e quelli notturni? Perché di notte si muove di più?

Secondo diversi studi, durante il giorno la mamma si muove, svolgendo le attività quotidiane e questo movimento “ninna” il bambino, agevolando il suo sonno. Mentre la notte, non appena la mamma si rilassa, il piccolo, nel silenzio inizia a muoversi e a noi è più facile sentire quelle meravigliose sensazioni. Poi bisogna sempre tenere presente che le emozioni, le nostre, funzionano come una specie di interruttore per il bambino, se siamo agitate, lui sarà agitato di conseguenza. Così come il cibo, se mangiamo qualcosa di eccitante, come la cioccolata, prima di dormire, sentiremo il piccolo muoversi più del solito!

La gravidanza è un’esperienza unica e diversa per ogni figlio, un’esperienza che non torna indietro, quindi godetevi ogni istante, fate tesoro di ogni momento, altrimenti dimenticherete tutto e preparatevi ad altri tipi di emozioni che proverete alla nascita, anzi, soprattutto, preparatevi a conoscere l’amore, quello vero e incondizionato!

di Lisa