Ha il 65% del corpo bruciato, ecco la risposta del fidanzato a chi gli chiede se la ama ancora

Turia Pitt era una modella australiana, amante della vita e amante dello sport. Nel 2011, mentre partecipava a una maratona nella regione di Kimberly, in Australia, all’improvviso è rimasta bloccata insieme ad altre tre persone in un incendio che è divampato in una gola rocciosa. Immaginate quei momenti in quell’inferno di fuoco, chissà cosa le è passato per la testa.

La ragazza ha cercato in tutti i modi di sopravvivere, anche se l’aria era calda e il fuoco ormai l’aveva raggiunta: lei non si perse d’animo, si aggrappò alla vita.

Ecco il video

Quando fu tratta in salvo, Turia Pitt aveva ustioni di terzo grado sul 65% del corpo: i medici furono costretti ad amputare quattro dita della mano sinistra e il pollice destro. La ragazza passò i due anni successivi in ospedale, con una maschera sul volto per aiutare la guarigione.

Mentre era in terapia intensiva, il fidanzato Michael le comprò un anello di diamanti: aveva rinunciato al suo lavoro per prendersi cura di lei e non l’ha più abbandonata. Recentemente al ragazzo è stato chiesto se ha mai pensato di lasciarla… E la sua risposta è incredibile:

Ho sposato la sua anima, il suo carattere e lei è l’unica donna che continuerà a rendere reali i miei sogni“.

Un minuto di applausi per Michael!

di Pamela