I rischi del sollevamento dei carichi pesanti in gravidanza

Quando la donna è in dolce attesa, il cuore si gonfia di emozione. Ci sono mamme che non sanno precisamente cosa si può fare e cosa no in questo particolare e delicato momento. Per esempio bisognerebbe cercare di evitare il sollevamento di carichi pesanti che possono mettere a rischio la salute della mamma ma soprattutto del bambino. E’ necessario quindi prendere le dovute precauzioni. Sappiamo bene che la donna si occupa di quasi tutte le cose di casa: è abituata a trasportare secchi d’acqua, pacchi di grandi dimensioni, prendere i primogeniti in braccio… ma occhio!

In gravidanza è necessario non trasportare pesi maggiori ai 9 chilogrammi, può essere molto rischioso. Durante l’attesa, i legamenti si afflosciano e le articolazioni sono meno stabili. Questo significa che potrebbero danneggiarsi molto facilmente. Con la crescita del pancione, il baricentro si sposta in avanti, questo esercita più pressione sulla parte bassa della schiena e per questo rende più vulnerabili, soprattutto ai carichi pesanti.

Cosa può causare il sollevamento di un elemento pesante in gravidanza?

  • Aborto spontaneo;
  • Rischio di preeclampsia;
  • Basso peso alla nascita;
  • Perdita di equilibrio (causa cadute che possono mettere a rischio madre e bebè).

Intanto vi forniamo alcune semplici indicazioni da seguire per sollevare un carico, comunque è importante che il peso sia inferiore o uguale a 9 chilogrammi!

  1. Accovacciarsi piegando le ginocchia;
  2. Caricare l’oggetto pesante vicino al vostro corpo;
  3. Tenere la schiena dritta;
  4. Fare attenzione a non ruotare il busto;
  5. Se è troppo pesante, non caricare assolutamente.

Quindi mammine state attente, non fate le sciocche… Ricordate! Avete un uomo in casa, sfruttatelo per queste cose!!! HAHAHA

di Federica