Il padre può assistere al parto cesareo: ecco gli ospedali italiani dove è possibile

In Italia, nella maggioranza degli ospedali, non è permesso ai papà di assistere al parto cesareo della propria compagna. Mentre all’estero è possibile, in Italia c’è ancora tanto da fare in merito. Il cesareo è considerato un’operazione a tutti gli effetti e soprattutto per problemi legati a questioni igieniche è vietato assistere, ma questo dipende dall’ospedale, infatti alcune strutture concedono l’ingresso in sala operatoria. Quali sono gli ospedali italiani che lo permettono?

Lista ospedali:

  1. Valle d’Aosta, Ospedale Beauregard;
  2. Friuli-Venezia Giulia, Ospedale S. Maria Dei Battuti;
  3. Lombardia, Ospedale Merate;
  4. Piemonte, Ospedale degli Infermi di Biella;
  5. Emilia Romagna (Modena), Ospedale Ramazzini di Carpi;
  6. Emilia Romagna (Reggio Emilia), Ospedale di Guastalla;
  7. Toscana, Ospedale Versilia;
  8. Lazio (Roma), Casa di Cura Città di Roma;
  9. Lazio (Roma), Ospedale Fatebenefratelli;
  10. Lazio (Roma), Policlinico Casilino;
  11. Lazio (Latina), Santa Maria Goretti;
  12. Campania, Ospedale San Giovanni di Dio;
  13. Sardegna (Cagliari), Ospedale SS Trinità;
  14. Sardegna (Cagliari), San Giovanni di Dio;
  15. Sardegna (Cagliari), Policlinico di Monserrato

Come si può notare dalla lista mancano molte Regioni italiane: Abruzzo, Trentino-Alto Adige, Molise, Puglia, Sicilia, Calabria, Liguria, Veneto, Marche, Basilicata.

Ci sono alcune regole da seguire: il cesareo deve essere programmato e non d’urgenza, il papà deve indossare l’abbigliamento preposto per la sala operatoria: camice, cappellino e copri-scarpe, per garantire il rispetto delle norme igieniche. Il papà sarà seduto vicino alla sua compagna, in modo da non intralciare il lavoro dei medici e anche per non vedere il campo operatorio, potrebbe rimanerne impressionato, si sa gli uomini sono molto sensibili a riguardo!!!

Qualcuna di voi ha avuto il sostegno del proprio partner durante il cesareo? Scriveteci la vostra esperienza, riuscire ad avere il papà in sala operatoria potrebbe essere una grande conquista, sia per la mamma che si sentirebbe più al sicuro, sia per il bambino appena nato!

 

di Federica