Il primo amore non si scorda mai

Il primo amore non si scorda mai: quante volte lo abbiamo sentito dire e ripetere? Certo, lo pensiamo anche noi e solitamente pensiamo che sia perché il primo amore è il più intenso, più passionale, quello che ci fa vivere le emozioni più grandi proprio perché è il primo. Ci spiace deludervi, ma il romanticismo non c’entra nulla: non scordiamo il primo amore, perché per noi è un trauma.

Secondo uno studio della Stony Brook University di New York, infatti, il primo amore non si scorda perché attiva nel nostro cervello ansia e paura: tutti siamo coinvolti da questo meccanismo ed è stato scoperto semplicemente mostrando ai partecipanti una foto della prima persona che ha fatto battere loro il cuore. Nel loro cervello si attivavano le aree cerebrali che regolano i meccanismi della dipendenza.

Grazie all’analisi degli impulsi cerebrali abbiamo riscontrato che appena veniva presentata l’immagine della persona amata romanticamente, vi era una forte attivazione nelle zone che regolano i meccanismi motivazionali”.

 

Dunque il primo amore non lo scordiamo perché riattiva in noti tensione, paura, ansia: i ricercatori hanno concluso sottolineando che l’amore passionale a differenza di quello romantico comporta più ossessione e sentimenti di incertezza e ansia.

Pensiamoci la prossima volta che ricorderemo il primo amore…