Il ruolo del papà nella vita dei figli: 5 regole da seguire

Il coinvolgimento dei padri nella cura dei figli è molto importante, fin dai primi giorni di vita del bambino. Nelle prime settimane il legame è sicuramente più forte con la madre, ma il papà riveste un ruolo importante non solo per il figlio ma anche per la stessa mamma. Essere papà non è solo cambiare i pannolini, dare il biberon, partecipare alle visite dal pediatra… è qualcosa in più! Ecco 5 “regole” sul ruolo del papà:

Cominciate a fare il papà dalla gravidanza! Vivete la gravidanza insieme alla vostra compagna, esprimete le emozioni, la felicità e anche le paure. Coccolate  e curate il neonato fin dall’inizio, dopo tutto siete il padre! Siate orgogliosi delle vostre capacità!

Trascorrete tempo con il vostro bambino: Sicuramente avete il “peso” del sostentamento della famiglia sulle spalle, il lavoro vi assorbe molto… ma ritagliatevi qualche momento, magari nel week-end o durante le vacanze, per dedicarvi completamente al vostro bambino. Rimanete soli con il piccolo, andate a prendere un gelato, a fare una passeggiata, ve la caverete alla grande. Non temete!

Abbracciatelo e ditegli “bravo!” (quando lo merita): Abbracciateli, coccolateli, fate la lotta con loro… queste sono le vere “regole” per costruire un buon rapporto con i figli, anche quando crescono! Imparate a parlarci, a farvi raccontare tutto, o quasi, complimentatevi con loro, non aspettano altro!

Pensate a come divertirvi con lui e poco alla competizione: La storia della “qualità del tempo” è un falso mito, ci vuole anche la “quantità”! Godetevi i vostri piccoli bambini, hanno davvero bisogno di voi. Trovate delle attività belle e divertenti per entrambi, uscite dalla competizione (con altri bambini o padre e figlio) , toglie la naturalezza al gioco.

Fate anche il “lavoro sporco”: colloqui con le maestre, visite dal pediatra ecc… : Abbiamo detto “divertitevi”, ma non fate solo i papà da tempo libero. Non si lascia il lavoro duro alla madre: colloqui con le maestre, visite dal pediatra, accompagnamento a scuola o alle attività… Siate coinvolti nelle decisioni, date una mano per i compiti e magari anche per i lavori di casa! Soprattutto, ricordatevi che siete una “squadra”, mamma e papà insieme sono fortissimi e il bambino ne trae solo splendidi vantaggi!

Quindi il papà è un “ponte” per il futuro del bambino, magari con prospettive diverse dalla mamma, ma con gli stessi obiettivi: garantire lo sviluppo, la crescita, promuovere l’apprendimento e il benessere, ma soprattutto assicurare la loro felicità. Essere un padre è davvero una bellissima cosa! Cosa dicono i vostri partner? Si “adeguano” perfettamente al nuovo ruolo? E, cosa fondamentale, vi aiutano in casa? ahahah, ovviamente scherziamo… o forse no??!! Condivideteee

di Lisa