Il sangue del cordone ombelicale aiuta i bambini prematuri, grazie mamma!

Dal 14 marzo e fino al 2 aprile “Genitin Onlus”, Associazione Genitori per la Terapia Intensiva Neonatale, ha lanciato la campagna: “Grazie Mamma!”, lo scopo è quello di sensibilizzare e coinvolgere le mamme sulla donazione del sangue del cordone ombelicale con l’intento di aiutare i bambini nati prematuri. Questa donazione, inizialmente, aveva l’obiettivo di recuperare le cellule staminali, ma questo nel 20% dei casi, il resto andava perduto; da qui nasce l’idea di “Grazie Mamma!” per recuperare i globuli rossi dei cordoni ombelicali ed utilizzarli per la trasfusione ai bambini nati gravemente prematuri (peso < 15oo grammi e/o gestazione < di 32 settimane).

I globuli rossi sono molto importanti per i bambini prematuri, quando sono nell’utero riescono a vivere con poco ossigeno, fuori, respirando, ne ricevono quantità molto superiori. I nati prematuri sono sottoposti a forte stress ossidativo, questo favorisce lo sviluppo di malattie come:

  • retinopatia del pretermine;
  • displasia broncopolmonare;
  • enterocolite necrotizzante;

Con la donazione dei globuli rossi cordonali si riduce questo stress ossidativo; i neonatologi e i trasfusionisti, sapendo che i globuli venivano buttati, si sono mossi per attuarne il recupero. Ogni cordone ha la possibilità di offrire dai 20 ai 60 cc di globuli rossi fetali che possono essere trasfusi nei bimbi prematuri.

I globuli rossi estratti dal cordone ombelicale vengono conservati per 14 giorni, se non usati in questo lasso di tempo, vanno perduti; la raccolta, già attiva al “Policlinico Gemelli” di Roma, non riesce a garantire la quantità necessaria di globuli rossi ai bambini ricoverati nel reparto di terapia intensiva neonatale, qui entra in gioco “Genitin Onlus”, per aderire si può inviare un sms, o chiamare da rete fissa il numero 45509 per donare 2 o 5 euro alla campagna “Grazie Mamma!”.

Basta veramente poco! Possiamo seguirli anche sulla loro pagina Facebook! Un piccolo gesto può salvare una vita!

Condividete mammine!

di Lisa