Iniziare l’allattamento al seno con il Brest-Crowl: scoprite che cos’è!

Il parto è un momento importantissimo per la madre, ma anche e soprattutto per il bambino che passa dal grembo materno alla vita extra-uterina. In tutto ciò riconosce come parte di sé stesso anche il corpo della mamma, tanto che i 9 mesi successivi al parto vengono definiti “gravidanza fuori dall’utero”. Nei momenti successivi alla nascita il grado di ricettività del bambino è massimo, volete un esempio? Provate a mettere il bambino sul vostro addome, il neonato, istintivamente andrà verso il seno per nutrirsi, guidati soprattutto dall’olfatto, quindi dall’odore materno.

Questo gesto è conosciuto come “Breast-Crawl o strisciare verso il petto” provateci! Entrambi dovete essere nudi, magari distesi sul letto, instaurate un contatto pelle a pelle, poggiate la testa del piccolo sulla vostra pancia… guidato dall’istinto il bebè comincerà a muoversi, spingendosi con i piedini e le manine, fino a raggiungere il seno materno e i capezzoli con la bocca.

Guardate la tecnica del neonato in questo video:

Il “Breast-Crawl” è la primissima poppata del neonato, un momento unico e speciale, con la nascita il bambino inizia la sua vita extra-uterina e deve  mangiare autonomamente, a dispetto di quando ancora si trovava nel “pancione” della mamma: una capacità che ogni neonato ha innata e che lo rende infatti capace di trovare il seno materno da solo e di decidere così, quando fare la sua primissima poppata. Il “Breast-Crawl” rappresenta quindi un momento estremamente importante per la formazione psicofisica del bambino e da grandissimi benefici anche alla mamma.

Il bambino accolto dalle amorevoli braccia della mamma ed unito al suo seno, si sentirà confortato, protetto e meno spaesato in questo nuovo mondo, sviluppando da subito un forte legame con la  mamma e potenziando lo sviluppo del sistema nevoso. Il neonato, con l’allattamento, avrà inoltre la possibilità di assumere il colostro, ossia il primo latte, carico di anticorpi avendo così un’ importante e efficace protezione contro le infezioni e le malattie. Per la mamma, invece, i benefici  sono praticamente immediati, viene favorita la contrazione dell’utero e quindi una rapida espulsione della placenta, con riduzione della perdita di sangue e prevenzione del pericolo anemia.

L’UNICEF, l’OMS e il WABA, (Alleanza mondiale per la lotta allattamento al seno e la comunità scientifica), raccomandano di iniziare l’allattamento al seno materno entro massimo mezz’ora dalla nascita del neonato, per favorire il successo dell’allattamento. E’ dimostrato che il “Breast-Crawl” prolunga l’allattamento nel tempo e previene il 22% delle morti di bambini con età inferiore ad 1 mese.

Avete avuto anche voi l’esperienza del “Breast-Crawl”? Com’è stata? Indimenticabile non è vero? Molte volte questo contatto viene impedito dalle ostetriche, il bambino appena nato viene letteralmente “strappato” dalle braccia della madre, infuriatevi e pretendetelo, è importante per la neo-mamma ma soprattutto per il piccolo venuto al mondo!

di Lisa