Insegnate scopre due studenti nel cortile della scuola, sotto la pioggia

“Stavo facendo lezione nella mia scuola, pioveva a dirotto e proprio mentre spiegavo un punto cruciale dell’argomento, il mio sguardo si è posato sul cortile della scuola. C’erano due bambini, uno di fronte all’altro… facevano qualcosa con le mani, era come se si stessero passando qualcosa.

Ero preoccupata, visto quante se ne sentono ormai ogni giorno, soprattutto nelle scuole! Così mi sono fermata un secondo e sono andata verso la finestra, per capire bene. Non riuscivo a credere ai miei occhi!

Li avevo riconosciuti, erano due ragazzi dell’ultima classe in fondo al corridoio, Isaac Davis e Nate Helmuth, entrambi di 11 anni. Il preside qualche giorno prima aveva dato loro il compito di far parte della pattuglia di sicurezza. Nonostante la pioggia loro stavano piegando la bandiera del nostro paese in 13 parti, come già sapete che va fatto.

Non riuscivo a crederci, pioveva a dirotto ma a loro non importava! Avevano un compito importante e dovevano portarlo a termine!”

Questo è il racconto di un’insegnante che non ha potuto fare a meno di riprendere la scena e di mostrarsi orgogliosa dei suoi allievi. Le immagini dei due studenti sono state pubblicate sui social, accompagnate dal post: “Questo è il RISPETTO che le pattuglie di sicurezza della nostra scuola hanno verso il nostro paese. Nate e Isaac sono andati in cortile, nonostante la pioggia e hanno portato a termine il loro compito. Non solo hanno piegato la bandiera in 13 parti ma Nate dopo ha cercato di proteggerla dalla pioggia mentre camminava con onore e orgoglio verso la porta. Siamo orgogliosi del loro senso di responsabilità e devozione verso il nostro paese!”

Non conosciamo le loro tradizioni ma per quel poco che so, so che la bandiera è molto importante per loro e vedere che dei bambini a 11 anni conoscono l’amore per la patria è molto bello. Così come è bello vedere la loro capacità e determinazione nel portare avanti un compito assegnato nonostante gli ostacoli, come in questo caso la pioggia. Penserete che sia una storia stupida ma è perché non siete riusciti a comprendere il valore che abbiamo cercato di evidenziare! Bravi ragazzi, ci auguriamo che la vostra determinazione vi accompagni per tutta la vita!

di Lisa