La piccola Sofia De Barros è volata in cielo

Tutte voi vi ricorderete della piccola Sofia De Barros, la bambina che, negli ultimi anni, ha trascorso la sua vita a lottare contro la leucodistrofia metacromatica, una malattia che va ad influenzare lo sviluppo della crescita e della mielina intorno ai neuroni. Purtroppo non esiste una cura, ma ti fa solo peggiorare negli anni. Il tutto è iniziato quando Sofia ha superato l’anno e mezzo di età.

Da un giorno all’altro ha iniziato a zoppicare, ha perso la vista e poi è rimasta completamente paralizzata. I genitori l’hanno accompagnata giorno dopo giorno e, insieme ai medici, le hanno provate tutte, anche le infusioni delle cellule staminali “rigenerate”, il Metodo Stamina di Davide Vannoni, ma alla fine ogni trattamento è risultato inutile.  La cosa non ha meravigliato nessuno, i migliori esperti avevano bocciato questa procedura, poiché primìva di ogni fondamento scientifico. Sono anni che la scienza non riesce a venire a capo di questa malattia e non è stata trovata soluzione. Il caso di Sofia si è diffuso in tutto il mondo, i suoi video sono stati trasmessi ovunque, facendola diventare il simbolo di questa malattia. Il metodo Stamina è stato portato davanti ad un giudice, dietro di c’era solo una scia di false promesse. Vannoni è stato arrestato ma alla fine ha patteggiato per un anno e dieci mesi di reclusione. E’ stato accusato di truffa e associazione a delinquere. Il caso di Sofia è entrato nel cuore dell’intero mondo e noi oggi siamo qui per ricordarla, perché abbiamo una brutta notizia da darvi.

Qualche giorno fa mamma Caterina ha annunciato con un post su Facebook, che la sua piccola bambina è volata in cielo:

“Ieri sera la nostra piccola straordinaria bambolina Sofia è volata in cielo direttamente dalle braccia di mamma e babbo. Ora per lei non esiste più dolore, c’è solo l’amore.”

Parole dietro alle quali c’è lo straziante dolore di una madre, ma parole giuste, Sofia finalmente non soffrirà più.

Hai trovato la pace piccolina, adesso puoi riposare ♥

di Lisa