La storia di Tiyo, il bambino nato senza braccia né gambe

Purtroppo la natura, a volte, sa essere molto crudele, non lascia scampo. I casi di malformazione non sono rari, ma nascere senza gambe né braccia è davvero un fatto rarissimo. Questa sfortuna è capitata a un bambino indonesiano, Tiyo Satrio, vive nella città di Penawangan, questo povero piccolo ha molti motivi per essere infelice, e non possiamo dargli torto.

Tiyo vede la differenza con gli altri bambini: non può correre, né giocare, uscire a fare una passeggiata… tutto ciò che gli altri fanno, lui sfortunatamente non può farlo. Oggi il ragazzo ha 11 anni e nonostante questo, i suoi problemi e gli evidenti limiti e la sua tenera età, Tiyo riesce ad apprezzare la vita, il suo entusiasmo è contagioso e sul viso del piccolo è sempre stampato un sorriso. Non c’è stata nessuna diagnosi prenatale, fino al giorno del parto la madre, Mimi, era all’oscuro delle grave malformazioni del suo bambino. Il piccolo oggi riesce anche ad andare a scuola, è molto amato dai suoi compagni di classe, tutti lo stimano e gli vogliono bene.

Grazie a mamma Mimi, Tiyo sta cercando di imparare a vivere anche senza arti e cerca di non perdere mai la speranza di una vita migliore. Inizialmente la vita non è stata semplice per nessuno ma oggi Tiyo, nonostante la sua “diversità”, ha moltissimi amici che gli stanno vicino e che gli dimostrano il loro affetto tutti i giorni.

Guardate nel video la giornata tipo di Tiyo:

Il “diverso” non ci fa paura, sicuramente la vita di Tiyo è una battaglia, ma per il momento la sta combattendo benissimo con accanto la sua famiglia e i suoi compagni di scuola e di giochi.

Lasciamo un pensiero per questo piccolo e condividiamo, mostriamo a tutti quant’è bello!

di Lisa