La tavola delle faccende in base all’età

Chiedere ai figli di dare una mano a casa non significa sfruttarli, come alcune mamme pensano ma dare loro la possibilità di crescere ed essere preparati alla vita da adulti. Molte mamme evitano di coinvolgerli nelle attività domestiche pensando di danneggiarli quando, invece, è esattamente il contrario.

Ogni attività svolta per i bambini è un passo avanti e ci sono vari motivi per coinvolgerli… ecco perché noi abbiamo pensato di elencare i vantaggi:

Stimolerete la fiducia nelle proprie capacità

Quando chiedete ai vostri figli di aiutarvi nelle faccende domestiche darete loro una grande fiduccia che li farà sentire valorizzati. In questo modo aumenta la loro fiducia in sé stessi e nelle proprie capacità.

Contribuirete allo sviluppo delle loro abilità motorie

Ogni faccenda domestica può essere considerata un allenamento. Mettere in ordine i propri giocatoli o rifare il letto richiede coordinazione tra occhi e mani. In più è una buona ginnastica per i bambini.

Potenzierete il loro senso di organizzazione

Gli studi hanno dimostrato che i bambini che partecipano alle vicende domestiche sono molto più organizzati da adulti.

Insegnerete loro la collaborazione

Se chiedete il loro aiuto contribuirete a sviluppare le loro abilità di lavoro in squadra e insegnerete loro la collaborazione.

Insegnerete loro delle sane abitudini

Un’altro studio ha dimostrato che i bambini che aiutano nelle faccende domestiche sviluppano meglio il loro pensiero logico e hanno un migliore rendimento scolastico.

 

Come coinvolgere i bambini nelle attività domestiche

Abbiate pazienza: probabilmente non sarà facile e ci vorrà del tempo ma, alla fine, i risultati non tarderanno ad arrivare.

Spiegagli come si fa: per loro si tratta di una novità e bisogna spiegare bene come fare ogni cosa dall’inizio per evitare errori e fallimenti.

Tieni conto della sua età: ogni bambino ha la propria personalità e riesce a fare diverse cose ma la maggior parte delle faccende domestiche vanno organizzate tenendo conto dell’età dei bambini. Per aiutarvi abbiamo questa tabella con le faccende domestiche divise per età:

Ricordatevi però che si tratta di cose soggettive e indicative e bisogna adattarla al proprio figlio.