La vera ragione del perché i neonati non dovrebbero dormire a pancia in giù

La questione della posizione, durante la nanna, è sempre controversa e crea molta confusione nei neo-genitori. Metti il bambino a pancia in giù, no è meglio sul fianco e infine, meglio se dorme sulla schiena… Negli anni abbiamo sentito più pareri circa l’adeguata posizione per i neonati. La posizione a tutti gli effetti consigliata è “a pancia in su”. In particolare nei primi mesi di vita, perché questa precauzione diminuisce il rischio dell’evento noto come “morte in culla”. Di solito, solo per i primi tre mesi di vita, il piccolo mantiene la posizione in cui viene messo a dormire, solo più avanti comincia a girarsi sul fianco.

Come fare? Quando il bebè inizia a muoversi più agilmente e, quindi, si presenta la possibilità che durante il sonno cambi posizione, si può provare a farlo rimanere supino mettendolo non al centro del lettino, ma vicino a una delle due sponde. Si può inoltre avvolgerlo nella copertina e con il lenzuolo in modo che la sua libertà di movimento risulti in qualche modo limitata senza che il piccolo provi fastidio. La SIDS rappresenta la conseguenza peggiore. L’acronimo sta per “sindrome della morte improvvisa del lattante” cioè il decesso improvviso dei neonati di età inferiore a un anno. La SIDS è purtroppo la principale causa di morte nei neonati, nella maggior parte dei casi si verifica in un’ età compresa tra i 2 e i 4 mesi.

Le cause?

I medici non sanno con esattezza quali siano le cause,  gli unici fattori di rischio certi sono i seguenti:

  • Far dormire i neonati a pancia in giù: i neonati che dormono a pancia in giù corrono un rischio molto maggiore di morire di SIDS rispetto a quelli che dormono supini!
  • Fare attenzione alla superficie su cui dorme il neonato: dormire su superfici morbide o sotto coperte morbide rappresenta un rischio maggiore di morte.

Alcuni suggerimenti per la sicurezza del vostro bambino durante la nanna:

  • Non lasciare mai i giocattoli, peluches, cuscini o altri oggetti in culla nel luogo dove il bambino dorme.
  • Il materasso dove il piccolo dorme deve essere fermo, mai materassi ad acqua o comunque morbidi, potrebbe “sprofondare”.
  • Posare il bebè sulla schiena, almeno per il primo anno.

Non vogliamo spaventarvi ma semplicemente informarmi. Alcune cose possono sembrare ovvie, ma quando si diventa mamma, la stanchezza, la mancanza di sonno, lo stress… possono giocare brutti scherzi, prestate molta attenzione a come mettete i vostri bambini a dormire, è davvero importante! Condividete mamme!

di Federica