L’amore della mamma rafforza il cervello del bambino, in particolare l’ippocampo

Un team di studiosi della “Washington University” ha realizzato una ricerca condotta su un campione di partecipanti di 127 bambini, in età scolare. Questi studi hanno dimostrato che i piccoli che avevano ricevuto più amore e supporto materno, avevano sviluppato un cervello più grande. Sembra proprio che a beneficiare di tutto questo amore sia una particolare area del cervello, l’ippocampo.

L’ippocampo è una formazione cerebrale localizzata nella zona mediale di ciascun lobo temporale, associata principalmente alla memoria a lungo termine e con la capacità spaziale. Svolge inoltre un ruolo fondamentale nell’apprendimento, nel controllo delle emozioni e nella gestione del livello di stress dell’organismo.

La ricerca si è svolta monitorando costantemente, con delle videoregistrazioni, le strategie di accudimento delle mamme nei confronti dei figli. Ne è emerso che i piccoli partecipanti, che potevano contare su una madre presente e amorevole, avevano un ippocampo più esteso, quasi il doppio, rispetto ai coetanei con madri meno affettuose.

Joan Luby è lo psichiatra che ha coordinato l’interessante ricerca: “La relazione tra genitore e figlio, nel periodo che precede la scuola, è di fondamentale importanza, quasi vitale. Il cervello dei bambini ha maggiore plasticità ed è influenzato prevalentemente dalle esperienze nelle prime fasi di vita”, ha detto. Proprio per questi tanti e svariati motivi, è importante per il bambino ricevere amore, supporto e accudimento materno.

Care mamme, donare affetto ai propri figli è una cosa del tutto naturale, è un amore incondizionato, che come abbiamo detto porta tantissimi benefici ai piccoli e non solo, anche la mamma ne potrà godere pienamente!

di Federica