L’amore della mamma rende i figli più intelligenti

L’amore e l’affetto rendono i bambini più sereni e sicuri ma questo si sapeva già. Oggi vogliamo parlarvi di alcuni recenti studi che hanno esaminato l’importanza della figura materna nella vita dei figli. Non è una novità, no? La mamma è colei che porta in grembo il piccolo, che lo da alla luce e lo accompagna ogni giorno, fino alla fine dei sua vita.

Ci sono sempre state differenze tra la figura paterna e quella materna perché, il papà, è visto come colui che ha il ruolo di lavoratore mentre la mamma quello di badare al bambino. Oggi però, anche non in molti casi, è sempre più frequento lo scambio di ruoli o comunque l’eguaglianza delle responsabilità. E questo è assolutamente un bene ma, il legame madre-bambino resta sempre qualcosa di unico, rimane e rimarrà sempre quello più forte. D’altronde come si dice? La mamma è sempre la mamma! Oggi la scienza ci spiega quello che l’amore materno provoca nel cervello del bebè.

Sapevate che consente un doppio sviluppo del cervello del bambino? Le aree maggiormente interessate sono quelle dell’ippocampo, che regolano memoria e senso dello spazio. Questa zona neurologica fa parte del sistema limbico, organo deputato al controllo delle emozioni, dell’umore e del comportamento individuale. La teoria nasce da una ricerca della Washington University, recentemente pubblicata online su PNAS (Proceedings of the National Academy of Sciences).

I ricercatori hanno esaminato 127 bambini, dall’età scolare fino al’adolescenza, eseguendo su di loro scansioni cerebrali periodiche. Il livello di accudimento materno verso i figli, è stato misurato osservandolo da vicino, o attraverso delle videoregistrazioni e confrontando i risultati, gli studiosi hanno rilevato che i tutti quelli che ricevevano maggiori attenzioni dalla mamma, avevano un ippocampo più sviluppato. Quest’ultimo era di due volte più grande quello dei coetanei, figli di donne che, invece, dedicavano loro meno attenzioni.

Joan Ludy, principale autrice dello studio, spiega: “Il cervello del bambino è plastico, cioè influenzabile dalle esperienze delle prime fasi della vita (ovviamente in famiglia). Da qui l’importanza di essere supportato e accudito”.

Quindi mamme che cosa aspettate? Coccolate il vostro bambino, ma scommetto che già lo fate abbastanza! 😛

di Lisa