Le “spinte” del neonato, cause e possibili rimedi

Mamma e papà, soprattutto quando sono neo-genitori, si disperano nel vedere il loro bambino appena nato fare strani rumori, fino a farsi rosso in volto come un pomodoro! I neonati emettono una varietà di suoni che comunemente sono chiamati “spinte”; questi riguardano l’attività di alcuni organi interni del loro corpicino e di solito sono udibili dopo che il bambino ha mangiato. La “spinta” è una contrazione involontaria tipica dei neonati che si può verificare già dalla prima settimana di vita del piccolo. Non si tratta di nulla di grave, semplicemente il sistema digestivo del neonato è ancora immaturo e ha bisogno di un processo di adattamento.

Il vostro bambino può mostrare questi sintomi:

  • coliche;
  • crisi di pianto;
  • disagio;
  • vagiti

Quali possono essere le cause?

#REFLUSSO: quando il contenuto acido dello stomaco del neonato torna di nuovo nell’esofago, provocandogli dolore, così il bambino potrebbe avere queste “spinte” e piangere molto. Una possibile soluzione? Si consiglia di mettere il bambino in posizione anti-reflusso, ossia, semi-seduta con la colonna vertebrale a 30-45 gradi e preferibilmente sul fianco destro per promuovere lo svuotamento gastrico;

#STIPSI: il tuo piccolo ha problemi ad evacuare quindi può fare rumore e sforzi. La digestione è molto variabile, alcuni bambini mangiano e fanno pupù, a differenza di altri che la fanno solo una volta al giorno. Se il vostro bambino ha almeno 6 settimane di vita, potete dargli del succo di prugna per aiutarlo ad evacuare (consultare comunque prima il medico). Molti pediatri consigliano anche delle gocce naturali.

#COLICHE O ACCUMULO DI GAS: di solito si verificano al tramonto o di notte. Le coliche nel bambino sono più comuni nei primi tre mesi di vita, perché il piccolo ha ancora un sistema immunitario immaturo. Per alleviare le coliche potete fare un massaggio sulla pancia al piccolo o provare diverse posizioni per aiutare il bambino ad espellere il gas, alcune posizioni aiutano meglio di altre. Solitamente si consiglia di metterlo a testa in giù.

Ci sono moltissime tradizioni popolari a riguardo:

  • la mamma era molto nervosa durante le mestruazioni;
  • perché la madre ha mangiato troppo peperoncino durante la gravidanza

E, secondo la tradizione, come si possono rimuovere le fastidiose “spinte”?

  • mettere un braccialetto rosso al polso del bambino;
  • dare tanta camomilla da bere o anche il finocchio

Ci teniamo a precisare che questi sono solo dei “miti”, nessuna di queste tradizioni è vera. Quindi, cosa fare realmente?

  • Evitate iniziative personali, seguire sempre le istruzioni del medico;
  • Evitare la sovralimentazione del bambino, può causare reflusso;
  • Non mettere il bambino dritto dopo aver mangiato;
  • Se oltre le “spinte” il vostro bambino ha vomito e diarrea, contattare il pediatra

Vi siete mai accorte di questi sintomi? Come avete risolto?

di Federica