Malato terminale di cancro riesce ad abbracciare il figlio per l’ultima volta

Jay Clark è un giovane uomo di 37 anni. La vita non gli ha sorriso affatto… recentemente ha scoperto di essere malato di cancro, al pancreas, un male rivelatosi purtroppo incurabile, proprio mentre la moglie era incinta e aspettava il piccolo Maxie.

I genitori erano assillati da una grande paura, temevano che il padre non vedesse mai il suo bambino, Jay ha combattuto con tutte le sue forze, per sopravvivere, per poter abbracciare almeno una volta il suo piccolino, il “bimbo del miracolo”. Si perchè Jay e la moglie Caroline, erano erano convinti di essere entrambi non fertili e di non poter mai avere figli. Un miracolo che purtroppo è stato subito seguito dalla triste scoperta, la notizia del cancro.

Maxie oggi ha un anno e suo padre Jay, distrutto dal tumore e dalle cure purtroppo inutili, ha perso la sua battaglia, se ne è andato per sempre. prima di salutare questa vita però è riuscito ad abbracciare il suo piccolino, il frutto dell’amore della coppia, si sono stretti in un momento da brividi. Ora parla la moglie Caroline:

“Il suo corpo non ce la faceva più, non poteva andarsene così. Aveva bisogno dell’ultimo forte e caldo abbraccio del suo bimbo. E doveva sapere che noi stavamo bene, che poteva salutarci per sempre, tranquillo che ce la saremmo cavata”.

Jay è come se aspettasse dalla sua famiglia il “permesso per morire”. Caroline racconterà a Maxie quanto bello e meraviglioso era suo padre, una persona speciale, fantastica: “Sono grata per il tempo che abbiamo passato insieme e per l’ultimo dono che mi ha fatto, Maxie, un miracolo che non pensavamo potesse essere possibile”, questi gli ultimi pensieri di Caroline.

Una storia commovente, che racconta tutto l’amore che lega un uomo ai propri figli, dove non si percepiscono disperazione e sofferenza, ma solo tanta tenerezza e amore. Auguriamo buona fortuna a Caroline e Maxie, la vita sarà dura, ma insieme tutto sembrerà più semplice! RIP Jay e proteggi il tuo bambino da lassù…