Mamma umiliata in tv dalla figlia perché una taglia 56: “Sei grassa e io mi vergogno!”

Giusy è una donna che in 16 anni di vita coniugale è passata dalla taglia 40 alla 56; Ha cominciato a prendere peso a seguito di due gravidanze molto ravvicinate tra loro. Il marito non ha mai accettato il cambiamento fisico della moglie, ma oggi, l’aspetto fisico della donna è diventato un problema anche per la figlia adolescente, Sabrina. Succede a Forum, programma di Canale 5.

“Sei grassa! Hai un problema con l’alimentazione e non lo ammetti. Giudice, vorrei vivere con papà, la mamma non riesce nemmeno a fare le scale, non voglio stare più con lei!”, questa è la richiesta di Sabrina.

1a

La collocazione abitativa dei figli della coppia è l’oggetto della causa, ma i valori che hanno animato la puntata di Forum non possono non essere presi in considerazione e non possono non divenire oggetto di riflessione. Non vogliamo giudicare chi abbia torto e chi ragione, il nostro scopo è quello di far riflettere sui valori che trasmettiamo ai nostri figli o su quelli che avremmo il dovere di trasmettere.

Nonna Patrizia, la madre di Giusy, ha chiesto l’affidamento dei nipoti; mamma Giusy è alla ricerca di se stessa, si sta lasciando aiutare per ritrovare la sua forma interiore oltre che alimentare; papà Stefano e la nuova compagna difendono il loro diritto alla bellezza e “indottrinano” la ragazzina, Sabrina. Questo è in sintesi il copione su cui si è svolto il dibattito televisivo.

Giusy, è stata umiliata pubblicamente in televisione solo perchè grassa! “In casa non ho mai avuto le cure emotive necessarie, nessuno mai mi ha supportato e così mi sono lasciata andare, ho preso peso perchè mi sentivo inutile e impotente.” racconta la donna.

Oggi Giusy è in cura per i suoi disturbi alimentari, nello studio di Canale 5 vengono mostrate le prove del percorso medico della mamma: sul pavimento dell’aula televisiva viene disteso un lenzuolo bianco e su questo vengono disegnate le sagome della donna nelle diverse tappe del suo dimagrimento. Giusy è una donna “impressionata” da quel lenzuolo, si percepisce, anche attraverso lo schermo, il suo animo provato di donna che ha tentato di liberarsi di tanto dolore subito nel corso degli anni.

Io mi vergogno di te” ha detto Sabrina rivolgendosi alla mamma; ha affermato più volte la sua vergogna e lo ha fatto dinnanzi a tutti, senza mai manifestare alcuna compassione per le sofferenze della donna.

La storia di Giusy dovrebbe farci riflettere sulla paura della società di fronte alle sofferenze altrui, spesso il malessere di chi ci circonda, anche familiari, ci fa paura, ci allontaniamo, perchè egoisticamente lo percepiamo come un ostacolo alla nostra felicità.

Voi che ne pensate di questa storia?

Scrivetecelo nei commenti.

Per vedere il video cliccate QUI

di Lisa