Non ve ne rendete conto eppure sta accadendo, dentro casa vostra

Oggi vogliamo riportarvi un articolo di una famosa e stimata psicoterapeuta canadese, Victoria Prooday, che è riuscito a raggiungere più di 10 milioni di persone. Il suo titolo è “la tragedia silenziosa che colpisce i bambini di oggi”. Un titolo forte ma vero, con lo scopo di incoraggiare ogni genitore a leggerlo e non per farsi conoscere, ma perché contenente qualcosa di vero. Non tutti sono stati d’accordo con le parole della psicoterapeuta ma, come lei stessa ha detto, il fatto che sia stato letto da oltre 10 milioni di persone, fa capire che probabilmente è un problema reale!

La tragedia silenziosa si sviluppa nelle nostre case e colpisce i nostri bambini.  I nostri figli sono in uno stato emotivo devastante, afferma Victoria. Parole che oltre a lei, hanno detto tutti gli studiosi negli ultimi 15 anni. I bambini di oggi hanno più problemi di salute rispetto al passato, hanno forme di depressione mai verificate prima e il numero dei suicidi inizia ad essere troppo elevato.

Il problema, secondo la dottoressa, sono gli stessi genitori e l’ambiente in cui i nostri figli crescono. Oggi si vive di fretta, i genitori vivono nel loro mondo virtuale, sempre con lo smartphone in mano, incapaci di dare delle determinate regole da seguire, irresponsabili, lasciano mangiare i propri figli in modo non sano e li mandano al letto tardi, tanta tv, tanti videogiochi, mai un briciolo di noia. Insomma, uno stile di vita assolutamente sbagliato!

Un genitore dovrebbe essere sempre emozionalmente disponibile. Dovrebbe stare attento ai progressi del proprio figlio, godendosi ogni istante e riempiendo la sua vita, e quella del proprio bambino, di indimenticabili e felici ricordi. I figli dovrebbero avere dei limiti, delle regole. Dovrebbero conoscere il significato della parola responsabilità. Dovrebbero seguire una dieta equilibrata, frutta, verdura, cibi sani e poche schifezze. Dovrebbero giocare all’aria aperta e lasciare un po’ da parte i tablet. Dovrebbero tornare ad usare la fantasia e la propria creatività, quella che viene fuori nei momenti di noia.

Non possiamo lamentarci delle generazioni future, allo sbaraglio, se non facciamo crescere i nostri figli in un ambiente equilibrato. Ciò che ne risente di più è la loro infanzia e il loro benessere emotivo. Victoria con il suo articolo vuole dire ai genitori di tutto il mondo che c’è ancora tempo per riprendere in mano la situazione. Vuole dire loro di ricordare di essere prima di tutto GENITORI, poi amici. Vuole dire loro che la parola NO a volte è necessaria!

La dottoressa consiglia ad ogni genitore di trascorrere più tempo con i propri figli, svolgendo attività di famiglia come giochi da tavola, andare al prco, fare una passeggiata in bicicletta, fare escursioni o un pic-nic, creare una specie di routine prima di metterli al letto, come leggere una favola. E ancora, insegnargli a preparare lo zaino e non farlo per loro, insegnare loro l’empatia, il saluto, la condivisione, un sorriso, un bacio, un abbraccio. Ma anche la felicità nel saltare per la stanza, la lettura, la danza, insegnargli come affrontare la rabbia e la frustrazione. Far togliere loro i telefonini a tavola, per godersi tutti insieme un pranzo in famiglia…. insegnare loro la vita vera, quella con dei valori!

Cosa ne pensate del pensiero di Victoria?

di Lisa