Papà perde il il figlio di 3 anni: il suo commento su Facebook dopo 1 anno è straziante

Essere genitore non è facile, ci sono dei momenti davvero molto difficili nei quali pensiamo che non ce la faremo. E ci sono altri momenti in cui, invece, benediciamo il cielo per averci donato quelle creature: dovremmo godere ogni momento passato accanto a loro, perché non saranno bambini per sempre.

Un papà inglese, recentemente, ha pubblicato su Facebook un post nel quale racconta quanto sia importante godere di ogni abbraccio, di ogni sorriso, di ogni parola dei nostri figli. E il motivo per cui lo fa è straziante.

Nel 2016 Richard e Jen Pringle hanno subito una perdita enorme: il figlio Hughie è morto dopo un’emorragia cerebrale improvvisa. Aveva solo 3 anni. Riflettendo sulla sua perdita, il papà ha stilato l’elenco delle 10 cose più importanti che come papà ha imparato perdendo il figlio. Il post è diventato virale dopo aver scritto quanto sia importante per i genitori essere presenti nella vita dei loro figli.

“Non lo bacerai e non lo amerai mai troppo”.

Il papà poi consiglia ai genitori di prestare sempre attenzione ai figli: lasciamo da parte telefoni e telecomandi e giochiamo con loro!

“Devi sempre aver tempo per loro, smettere di fare quello che stai facendo e giocare, anche se è solo un minuto. Nulla è così importante da non poter aspettare”.

Fate tante foto e video ai bambini per catturare la loro crescita: un giorno potrebbero diventare ricordi da lasciare ai figli.

Richard, che ha anche altri due figli, Hettie e Hennie, spiega che non è importante il denaro che spendi per i figli, ma i momenti che trascorri con loro:

“Salta in una pozzanghera, vai a fare una passeggiata, nuota al mare, costruisci un campeggio e divertiti, questo è tutto quello che vogliono, io non ricordo quello che abbiamo comprato io e Hughie, ricordo solo quello che abbiamo fatto”.

Mamma e papà sapevano delle condizioni del cervello di Hughie, ma c’erano poche probabilmente di un’emorragia cerebrale. Purtroppo, però, anche se la percentuale era bassa, si verificò ugualmente!

Il papà ricorda ai genitori di baciare sempre i loro figli e di salutarli sempre, perché non sappiamo mai quando sarà l’ultima volta. Ridete e scherzate insieme, giocate:

“La vita è troppo breve per non divertirsi”.

Dopo la morte di Hughie, Richard ha cominciato a tenere un diario sulle cose che fanno i suoi figli per renderlo felice, così non lo dimenticherà mai!

“Se avete dei bambini, date loro il bacio della buona notte, fate colazione insieme, guardateli andare a scuola, all’università, sposarsi e non dimenticate mai niente”.